Controlli a raffica: nel mirino oltre 1400 persone

Mediagallery

Oltre 1400 persone controllate, circoli e pub passati al vaglio e più di 500 veicoli nel mirino degli agenti. Sono questi alcuni dei numeri a seguito del maxi controllo a tappetto effettuato dagli agenti della questura. Nell’ambito di una più ampia attività di controllo del territorio disposta dal questore Marcello Cardona infatti, il weekend appena trascorso in tutta provincia di Livorno ha visto l’impiego di personale delle volanti, della divisione amministrativa e sociale e della squadra mobile, insieme al personale del reparto prevenzione crimine di Firenze con tre pattuglie che ha effettuato numerosi controlli in varie zone della città. I controlli nella giornata di sabato sono stati effettuati anche in provincia in particolare nel comune di Cecina. Per quanto riguarda la città di Livorno il pattugliamento è stato svolto in zona “piazza della Repubblica” e poi sono continuati in altri quartieri  della città per monitorare e verificare i numerosi esposti presentati dai cittadini.  Questi controlli hanno portato all’identificazione di 1431 persone tra stranieri e italiani ed al controllo di veicoli 525 tra auto e motocicli.
A Livorno durante uno di questi controlli la volante in zona Corbolone, domenica sera, alle 20 ha controllato  uno scooter SH guidato da un uomo, livornese del ’68 , pluripregiudicato per reati in materia di stupefacenti, che è stato indagato in stato di libertà per detenzione abusiva del coltello e segnalato alla prefettura per il possesso della sostanza stupefacente. In più gli è stata anche ritirata la patente di guida.
Il 46enne veniva trovato in possesso di 1,06 grammi di cocaina, nascosto in una scarpa e di un coltello tipo da cucina all’interno dello scooter.
I controlli che hanno visto coinvolta anche la squadra amministrativa della divisione amministrativa e sociale della questura hanno riguardato in seguito ad alcune segnalazioni anche 4 sale giochi e i loro clienti, senza riscontrare alcuna anomalia, ed alcuni pub e circoli cittadini dove non venivano riscontrate irregolarità tali da elevare sanzioni rispettando la quiete pubblica.
Il commissariato di Cecina ha proceduto, nel pomeriggio di domenica, ad effettuare alcuni posti di controllo alle “Spiagge bianche” per prevenire i reati contro il patrimonio ai danni dei numerosi vacanzieri e non.
Nel corso del servizio sono state quindi controllate 26 auto e 32 persone di cui solo una con precedenti specifici per reati contro il patrimonio. I controlli proseguiranno nel prossimo periodo.

 

 

Riproduzione riservata ©