Confezionava droga: arrestato 59enne

Mediagallery

Nella serata del 12 ottobre scorso, una pattuglia del Nucleo di Polizia Tributaria della guardia di finanza di Livorno ha arrestato un cittadino egiziano di 59 anni con regolare permesso di soggiorno, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
L’uomo, già noto per precedenti specifici, è stato controllato a pochi passi della propria abitazione (in zona ospedale). Durante il controllo il 59enne  ha fin da subito manifestato uno strano nervosismo, circostanza che ha indotto i finanzieri a chiedergli di svuotare le tasche dei pantaloni. All’interno erano custoditi 6 involucri di cellophane contenenti  9,2 grammi di eroina.
La successiva perquisizione eseguita all’interno dell’abitazione dell’egiziano ha consentito ai finanzieri di trovare ulteriori 10 involucri di cellophane contenenti stavolta 22,15 grammi della stessa sostanza stupefacente, occultati all’interno di un cassetto di un mobile sito in camera da letto dell’uomo. La guardia di finanza ha anche trovato 3,77 grammi di cocaina su un tavolo del soggiorno. Inoltre, nell’abitazione è stata rinvenuta anche della sostanza da taglio, un bilancino elettronico di precisione e due carte di debito ricaricabili. Sono stati, inoltre, sequestrati 810 € in contanti, verosimilmente provento dello spaccio.
Il Pubblico Ministero di turno, Gianfranco Petralia, ha dunque disposto gli arresti domiciliari dell’egiziano, per essere processato con giudizio per direttissima in queste ore.

Riproduzione riservata ©