Circolo privato si trasforma in discoteca, ma è senza permessi: maxi multa

Sanzioni per oltre cinquemila euro. Ecco i motivi

Mediagallery

Nella notte tra venerdì 9 e sabato 10 maggio si è svolta un’operazione congiunta tra polizia municipale (Nucleo Polizia Commerciale) e comando provinciale della Guardia di Finanza.
L’ attività, che si inserisce in un più ampio programma di controllo economico del territorio e, nella fattispecie, di controllo dei pubblici esercizi e circoli privati, è tesa ad una tutela sia dei consumatori in genere, ma anche dell’incolumità e quiete pubblica. I controlli si sono incentrati soprattutto in via Gherardi del Testa e in piazza Garibaldi, zone oggetto di numerose segnalazioni ed esposti da parte dei cittadini.
In via Gherardi del Testa il controllo di un circolo privato ha portato gli agenti ad elevare sanzioni amministrative per un totale di oltre 5.000 euro per una serie di motivazioni: per aver aperto un’attività di somministrazione di alimenti e bevande, insieme ad un’attività prevalente di sala da ballo, senza aver preventivamente presentato formale comunicazione al Comune, per aver emesso musica oltre l’orario consentito dal Regolamento Comunale ed in assenza di “Valutazione di Impatto Ambientale”, e per non aver emesso scontrini fiscali ai clienti non muniti di tessera associativa.
Verrà inoltre informata l’Autorità Giudiziaria per aver aperto una discoteca senza autorizzazione.

Multa anche a una friggitoria. In piazza Garibaldi il controllo di una baracchina ha consentito agli agenti di accertare il mancato rispetto dell’orario di chiusura, l’assenza della comunicazione per l’esercizio dell’attività insalubre di friggitoria e irregolarità nell’impostazione dell’orario sul registro di cassa, che ha portato alla contestazione di una serie di sanzioni amministrative pecuniarie per un importo complessivo di oltre 500 euro.

Riproduzione riservata ©