Cinghiale devasta auto

Il 25enne alla guida dell'Alfa Romeo: "Mi sono visto spuntare l'animale davanti ai miei occhi improvvisamente. Non ho fatto in tempo a frenare e l'urto è stato inevitabile"

Mediagallery

Brutto e spaventoso episodio per un giovane di 25 anni alla guida della sua Alfa Romeo che, sabato 21 novembre intorno alle 22,15 all’altezza della località Limoncino si è visto spuntare davanti al suo cammino, improvvisamente, un cinghiale in fuga dalla vegetazione davanti ai fari della sua auto (clicca sul link in fondo all’articolo per vedere le immagini all’interno della fotogallery).
“Non ho fatto in tempo a frenare – spiega Alessandro il conducente della macchina incidentata  al cronista di turno accorso sul luogo dell’incidente – il cinghiale era già davanti a me e l’urto è stato inevitabile”. Il giovane, residente alla Valle Benedetta, stava raggiungendo il centro città per passare il sabato sera con gli amici. L’animale selvatico dopo l’urto è rimasto gravemente ferito e ha cercato la fuga tra i cespugli ai bordi della strada. Sul posto è sopraggiunta un’ambulanza della Misericordia di Montenero i cui soccorritori hanno controllato il 25enne rimasto fortunatamente illeso e una pattuglia della polizia municipale. E’ stato proprio uno dei due agenti ad abbattere il cinghiale che agonizzava al bordo della strada con due colpi di pistola. Gravemente danneggiata l’auto del ragazzo che ha riportato seri danni alla parte anteriore tanto che è stato necessario l’intervento del carro attrezzi che ha rimosso così l’auto. La carcassa del cinghiale è stata dunque affidata alla polizia Provinciale, intervenuta sul posto con il suo comandante Maurizio Trusendi.

Riproduzione riservata ©