Chiudono il locale e armati lo rapinano

In due hanno fatto irruzione nella chebabberia in via Sardi e minacciando il titolare, un livornese di 35 anni, con un coltello si sono fatti consegnare l'incasso. Poi sono fuggiti

Mediagallery

Rapinata la chebabberia in via Sardi, traversa di via Ricasoli. Intorno alle 15,20 del 4 giugno in due hanno fatto irruzione nel locale e minacciando il titolare, un livornese di 35 anni, con un coltello si sono fatti consegnare l’incasso. Poi sono fuggiti. L’uomo ha raccontato alla polizia che entrambi i malviventi, italiani, sono entrati indossando il cappuccio della felpa. Solo uno aveva anche il volto coperto ed è quello che ha estratto il coltello intimando al negoziante, illeso ma sotto shock, di consegnargli i contanti. L’altro, invece, si è preoccupato di abbassare la saracinesca per non dare troppo nell’occhio. Dopodiché hanno alzato la saracinesca e sono fuggiti con un bottino di circa 2-300 euro. Alla vittima non è rimasto altro che dare l’allarme. Sul posto la polizia, intervenuta con due volanti, e la scientifica.

Riproduzione riservata ©