“Biglietto prego”. E lui le fa volare dall’autobus

All'arrivo della polizia, era riuscito a far perdere le proprie tracce scappando a piedi. Prognosi di 7 giorni per entrambe le lavoratrici Ctt Nord

Mediagallery

Aggredite e scaraventate fuori dall’autobus. E’ accaduto nella serata dell’8 dicembre intorno alle 18, a due controllori donne, livornesi, durante un servizio anti evasione sulla linea extraurbana. L’autobus aveva raggiunto la fermata sugli scali Cialdini, in direzione mare. Quando le due donne, salite a bordo da poco, si sono avvicinate a un extracomunitario chiedendogli di mostrare il biglietto, lui inizialmente ha risposto di esserne sprovvisto. Poi, compreso che le cose si sarebbero messe male, quando l’autista ha aperto la porta per far salire altri passeggeri l’uomo si è scagliato contro le due controllori, che in quel momento si trovavano vicine alla porta, lanciandole sul marciapiede con una spinta energica. Entrambe sono rovinate a terra malamente riportando diversi traumi, in particolare alla spalla e al ginocchio. Nel frattempo lo straniero, all’arrivo della polizia, era riuscito a far perdere le proprie tracce scappando a piedi.
Le ambulanze della Misericordia di Livorno hanno trasportato le due dipendenti Ctt Nord all’ospedale: entrambe sono state dimesse in serata con una prognosi di 7 giorni. L’azienda di trasporti è stata immediatamente informata dell’accaduto e, per bocca del dirigente Bruno Bastogi, esprime tutta la solidarietà del caso alle due lavoratrici.

Riproduzione riservata ©