“Il nostro cane sbranato dal pitbull”

Mediagallery

Una storia tragica che ha dell’incredibile. A raccontarla è proprio Davide Santoni il “padroncino” del piccolo Tsunami, un meticcio di piccola taglia di 9 anni ucciso dal pitbull dei vicini. Spiega di come si stato tutto un drammatico attimo mentre il padre stava portando il cagnolino fuori a fare una passeggiata in via della Colmata, la strada dove abitano a Guasticce. L’aggressione del pitbull, a quanto spiega Davide, 24 anni, è stata improvvisa. “Il pitbull che abita dai vicini, libero da ogni guinzaglio, è corso incontro a mio padre che nel frattempo aveva preso in braccio Tsunami vedendo arrivare l’animale di corsa verso di loro- ha raccontato dalle pagine di Collenews, sito di informazione locale del comprensorio colligiano-  Ma tutto questo non è servito a niente. Il pitbull è riuscito a strappargli di mano il nostro cagnolino e ad azzannarlo alla gola fino a quando non è morto”. Uno shock terribile per il padre, Enrico Santoni, il quale ha già sporto denuncia per quanto accaduto. E’ poi ancora Davide che continua: “Bisogna trovare una sistemazione sicura per quel cane. Una sistemazione per cui non sia più in grado di nuocere a nessuno”.

Riproduzione riservata ©