Cade insanguinato davanti ai passanti: grave 26enne

Mediagallery

Ennesimo dramma nella zona di Sant’Andrea. Un giovane di 26 anni, nigeriano, è stato visto arrivare dai residenti del quartiere insanguinato e barcollante in via Terrazzini intorno alle 22,15 di giovedì 19 novembre. Lo straniero, esanime, è stramazzato al suolo privo di sensi. Alla vista di questa scena alcuni passanti hanno subito allertato il 118 e i carabinieri. Sia i soccorritori che le forze dell’ordine sono sopraggiunti immediatamente sul posto. Il 26enne aveva riportato addosso svariate ferite che apparentemente sembravano essere da arma da taglio. Successivamente i medici al pronto soccorso hanno escluso che il giovane potesse essere stato accoltellato: più probabile che i tagli riportati fossero dovuti a cocci taglienti di bottiglie di vetro. I militari hanno dunque pensato subito ad una probabile lite violenta o una rissa e sono dunque andati a verificare in piazza Garibaldi, proprio da dove era stato provenire zoppicante e malconcio il 26enne. Ma di presunti aggressori neanche l’ombra. Il nigeriano, riconosciuto dai carabinieri come noto agli uffici per spaccio e rissa, è stato comunque operato d’urgenza e al momento, si trova ancora ricoverato in chirurgia vascolare. Gli inquirenti stanno dunque analizzando le immagini delle telecamere di sicurezza e stanno aspettando la possibilità di poter parlare con il ferito per poter così cercare di ricostruire i fatti e trovare, eventualmente, i colpevoli dell’aggressione.

Riproduzione riservata ©

36 commenti

 
  1. # Stefano

    “Successivamente i medici al pronto soccorso hanno escluso che il giovane potesse essere stato accoltellato: più probabile che i tagli riportati fossero dovuti a cocci taglienti di bottiglie di vetro.” e quindi? cambia la gravità del caso o prendersi a vetrate è meno grave che con l’uso di coltelli?

  2. # NEDO1

    “Il nigeriano, riconosciuto dai carabinieri come noto agli uffici per spaccio e rissa,” SUBITO FUORI DAI CONFINI!

  3. # teseo

    Nota bene, non si evidenzia che è un nordafricano, ormai quella zona è casa loro e ci fanno spaccio e risse come se fossero nella casbah. Solo en passant un’allusione, “lo straniero”… ma cosa credete di fare, di cancellare i problemi in questo modo? I livornesi sono stufi di vivere a casa loro con questa gente che delinque. Mi piace ance il tono dell’articolo: “poverino…” Ma basta ridioli.

  4. # fra

    e le spese sanitarie chi le paga??? ah già noi…..

  5. # compAgno

    integrazione

  6. # leonardo

    oltretutto dobbiamo pagargli anche il ricovero ospedaliero e probabilmente togliendo un letto o una barella ad una persona che magari è 50 anni che paga le tasse
    ESPULSIONE

  7. # Lorenzo65

    Per vedere il sangue in città non servono episodi tragici: basta la quotidianità che l’immigrazione senza regole e rispetto delle leggi ci regala ogni giorno

  8. # Rino

    ….Avanti un’altro prego!!!!! Venghino Signori, venghino c’è posto!!!!

  9. # carlo

    Non solo le spese sanitarie, quelle per i processi e per la ” eventuale” detenzione?

  10. # ETO55

    Oddio,detenzione poina …..!!!!!!!

  11. # enrico

    e le spese sanitarie al nigeriano conosciuto dai carabinieri (ma che vuol dire conosciuto? si salutano? Vanno a cena insieme la sera???) le paghiamo NOI!

  12. # Labronico

    Concordo pienamente con te! Integrazione……ma secondo te loro, quando si integreranno alle nostre regole?

  13. # Skywalker

    Domanda… come mai a me che conduco una vita onesta e normale queste cose difficilmente capitano??

  14. # gianluca

    fra e Carlo….Chi se ne frega di una vita umana, vero ? del resto chiedetevi chi in Nigeria paga le spese sociali per l’estrazione di greggio con circa 10.000 morti all’anno per incidenti nei centri Eni ed Total … il tutto per farvi accendere il motore della vostra auto o dello scooter. Davvero è incredibile quanto poco sensibili e ottusamente attenti a vedere se una persona meno fortunata di voi riceve cure mediche.
    Preoccupatevi degli Italiani evasori, il 30% della popolazione che ruba non avendone diritto.

  15. # amaranto67

    il punto è che noi gli abbiamo offerto un opportunità, una vita cmq migliore e in cambio cosa otteniamo, rischio, pericolo , perdita di sicurezza., in alcuni casi ci uccidono.. perché dovremmo continuare a tenerli qua?

  16. # andrea

    Ah Citrulli , Classe Dirigente e Clero ecc….
    Lo volete capire che questi clandestini danno solo problemi alla nostra Società.

  17. # fRANCESCA

    Veramente io ci abito e non è proprio la terra di nessuno per colpa dei nordafricani. A parte che le comunità presenti sono molte,quindi non generalizziamo con “nordafricani”, e poi vorrei sottolineare che non tutti i giorni accadono certi fatti, che tra l’altro devono essere ancora verificati perché come siano andate le cose non lo sappiamo. Piazza Garibaldi è molto più abbandonata e tanti italiani si comportano male nel quartiere lasciando rifiuti ingombranti per strada, orinando sulle saracinesche e spacciando. Si, non ti stupire, molti livornesi spacciano,e come me ne accorgo io se ne potrebbe accorgere anche chi di dovere, invece di stazionare chiusi in auto in piazza dei mille solo per fermare i motorini e chiedere loro i documenti.

  18. # Leo

    Curiamolo ammodo, ricuciamolo, disinfettiamolo ma poi, per piacere visto che è già noto per spaccio e rissa, a casina sua !!

  19. # Fabio

    …..perché qualcuno ( per fortuna sempre meno…) continua a votare per un partito che ci vuole riempire di questa gente…… ma arrivera’ il giorno in cui gli italiano potranno votare per il governo,…

  20. # DANIELE

    Peccato perche via dei terrazzini era sempre stato il salotto buono di livorno

  21. # Stefano

    Francesca condivido con te che molti Italiani e molti Livornesi delinquono liberamente , ma è proprio per questa ragione che chi delinque ed oltretutto è ospite in Italia deve essere rimandato a casa a calci nel sedere !!!!! Ricordati che in Australia hai 6 mesi di tempo per trovarti un lavoro , altrimenti ti rispediscono sul primo aereo a disposizione !!!!!!

  22. # carlo

    se fossero in italia per lavorare, tanto di cappello, ma perchè accollarci spese di chi porta solo problemi, come se non ne avessimo già dei nostri.

  23. # Adriana

    I migranti oggi sono l’avanguardia di questa globalizzazione, ci offrono uno stile di vita che presto sarà molto diffuso tra tutti noi”. Queste parole di Laura Boldrini risalgono al marzo 2014.

  24. # Marco

    Io invece non condivido per nulla!!! Lasciare un comodino vecchio al cassonetto non grave come vivere ogni giorno di espedienti come fa questa gente. Questi erano delinquenti a casa loro e qui fanno lo stesso se non peggio perchè un carcere italiano ( che tra l’altro non ci va più nessuno) è come un hotel 5 stelle del loro paese!

  25. # Marco

    Questo è un delinquente basta ipocrisie chiamiamo le cose con il loro nome!

  26. # teseo

    I soliti discorsi da comunisti o da democristiani di sinistra che sono anche peggio… Avete rovinato l’Italia. Andatevene anche voi, insieme ai vostri protetti.

  27. # francesco

    Non credo che molti migranti avranno la possibilità, come la Boldrini, di diventare presidenti della Camera sfruttando di far parte di un partitino in via di estinzione ! Usufruendo di un ricco stipendio e di benefit di tutti i generi anche dopo la scadenza del mandato per i prossimi 10 anni !

  28. # teseo

    Francesca e Gianluca, comunisti o preti di sinistra non importa. L’importante è una cosa sola: andavetene via con i vostri protetti. Siete nemici dell’Italia. Vergogna.

  29. # Francesca

    In Australia non è proprio così che funziona, comunque…
    Ad ogni modo stiamo parlando, al momento, di una vittima di aggressione. Forse si dovrebbe dar contro a chi l’ha conciato così ‘sto povero ragazzo, non contro di lui che si è solo beccato un bel po’ di punti di sutura!
    Possiamo solo immaginare che fosse un suo connazionale l’aggressore, ma non lo sappiamo..
    Io do la mia solidarietà alla vittima, in attesa di sapere cosa è successo.

  30. # Francesca

    Io so che pago delle tasse così alte sul mio misero stipendio perché il 30 % dei miei concittadini evade le tasse….

  31. # Massimo

    è brutto dirlo ancora una volta ma, a quanto pare, siamo arrivati al copolinea e ora, se non prendiamo provvedimenti, ci ritroviamo con qualche amara sorpresa anche a casa nostra. Non dico che debba accadere chissà che cosa..e mi auguro che non accada mai niente..però la realtà è davanti agli occhi di tutti noi: questi ci disprezzano e ce lo dimostrano in tutti i modi e tutte le politiche di accoglienza e integrazione non servono a niente se non a far arricchire le cooperative che gestiscono poveracci e delinquenti,il mix con il quale ci troviamo ogni giorno a confrontarci e che, a mio parere, sono uniti da una solo elemento che è, appunto,il disprezzo per tutti di noi di cui parlavo prima. Non so quale sia il rimedio, so però che così è diventato impossibile e quindi, sicuramente, c’è qualcosa di sbagliato nel modo di gestione di questa situazione.

  32. # Franz

    In effetti in Australia c’e’ pieno zibillo di immigrati: soprattutto inglesi… sono secoli che sono lì. Sono arrivati e hanno trattato malissimo gli australiani, ma così male che nel 2000 hanno chiesto scusa agli aborigeni pubblicamente. Non lo sapevi?

  33. # GabS

    D’accordissimo…. integrarli a casa loro!! fanno prima che qui!

  34. # zubizzarreta

    teseo ma te una vita oltre i commenti su quilivorno ce l’hai?

  35. # franco

    ma come fa , anche un politico di mezza tacca, di qualsiasi partito politico , a non domandarsi : ” ma questo non doveva essere in Italia..ok .. ma almeno ora, dopo averlo ricucito, mandiamolo a suo paese.e perchè non ci andrà ” sono le domande del cittadino comune.

  36. # nino

    solidarietà a uno spacciatore?

I commenti sono chiusi.