Caccia di casa la madre (senza scarpe) nel giorno della Festa della Mamma

I carabinieri si sono prodigati a collocarla in un albergo della città facendosi spontaneamente carico della relativa spesa

Mediagallery

Protagonista di una triste storia una donna di 72 anni, di Livorno, la quale nella serata dell’11 maggio, al culmine di una lite familiare con il proprio unico figlio e con la compagna di quest’ultimo, è stata letteralmente messa alla porta senza neanche avere il tempo di indossare un paio di scarpe.
All’anziana, disperata e senza soldi, non è rimasto altro che chiedere aiuto ai carabinieri. A quel punto i militari intervenuti, dopo aver chiarito la vicenda si sono trovati di fronte al categorico rifiuto della coppia di riaccogliere in casa la donna e all’impossibilità di trovare all’anziana signora una sistemazione adeguata per la notte incombente, prodigandosi pertanto a collocarla in un albergo della città e, d’accordo con i colleghi presenti in Centrale Operativa, si sono spontaneamente fatti carico della relativa spesa.
Una volta accompagnata nella struttura ricettiva, la donna, ancora confusa, ha ringraziato commossa i carabinieri intervenuti.

Riproduzione riservata ©