Botte e minacce ai genitori: arrestato 52enne

Mediagallery

Mesi di aggressioni fisiche, continue richieste di soldi e minacce rivolte contro i genitori. Ieri l’epilogo con l’arresto di un 52enne livornese . E’ quanto accaduto nel pomeriggio di ieri quando i carabinieri si sono presentati a casa dei due anziani genitori per prelevare il figlio convivente 52enne, Alessandro Biliotti, con numerosi precedenti penali alle spalle, e condurlo in carcere con l’accusa di “stalking”.

La misura cautelare emessa dal Tribunale di Livorno è giunta dopo che i militari della Compagnia del capoluogo hanno raccolto, negli ultimi mesi, una serie di risultanze investigative nei confronti dell’uomo resosi responsabile di reiterati atti persecutori nei confronti dei genitori i quali, tempo addietro, lo avevano riaccolto in casa.
L’uomo, tra l’altro, già nel mese di agosto era stato destinatario di una prima misura cautelare consistente nel “divieto di avvicinamento alla casa familiare ed alle vittime” proprio a causa delle ripetute minacce ed aggressioni fisiche rivolte contro gli anziani genitori ai quali, i più occasioni, aveva provocato lesioni. Considerata, pertanto, la recidività di Andrea Biliotti e “la sua pericolosità sociale, dovuta alla sua evidente incapacità di controllare i propri istinti aggressivi”, scrive il tribunale, il giudice questa volta ha disposto per l’uomo la custodia cautelare in carcere.

Riproduzione riservata ©