Botte e fumogeni nella curva ospite: 2 daspo

Mediagallery

Il 17 novembre in occasione di Livorno-Pro Vercelli, dopo la fine dell’incontro, durante il deflusso di fine gara dei tifosi ospiti, un vercellese di anni 57 ha subito una violenta ed immotivata aggressione da parte di un altro tifoso del Vercelli riportando lesioni guaribili in 35 giorni. Attraverso l’esame delle telecamere presenti allo stadio le questure di Livorno e Vercelli sono riuscite ad identificare l’autore dell’aggressione, P.R. di 42 anni. Il questore di Livorno, valutata la gravità, ha emesso un provvedimento (daspo) di divieto di ingresso negli impianti sportivi della durata di 5 anni
Il 29 novembre in occasione di Livorno-Perugia, nel corso del secondo tempo, nel settore dedicato alla tifoseria perugina, sono stati accesi dei fumogeni. La scena è stata ripresa dalle telecamere del Picchi. E un tifoso di 30 anni, perugino, residente nel capoluogo umbro, è stato identificato. Poiché risultava essere già stato, in passato, destinatario di altro provvedimento di divieto di accesso agli impianti sportivi per anni tre il questore di Livorno ha inflitto un nuovo daspo per la durata di anni cinque. Sono in corso ulteriori accertamenti volti all’identificazione di altri soggetti che, direttamente o in concorso, si siano resi responsabili di illeciti sportivi durante Livorno-Perugia.

Riproduzione riservata ©