Botte e bottigliate in piazza: 7 denunciati. Anche due donne coinvolte

Ferito ad una mano, probabilmente con un vetro, uno dei protagonisti della lite: 7 giorni di prognosi

di gniccolini

Mediagallery

Maxi rissa sabato 15 marzo, intorno alle 23.30, in piazza dei Mille. Ad avvertire il 113 è stato un residente della zona che è stato allarmato da alcune grida provenienti dalla strada. Affacciandosi ha notato tre individui intenti a discutere animatamente arrivando presto alle mani. Sul posto si è precipitata una pattuglia della Squadra Mobile e ha trovato sette persone, tra cui due donne, che si stavano prendendo a botte utilizzando anche delle bottiglie come armi improprie.
Uno dei protagonisti infatti è stato portato al pronto soccorso per un profondo taglio alla mano causato molo probabilmente da un vetro. Le sue condizioni sono state considerate dai medici dell’ospedale comunque non gravi e guaribili in sette giorni.
Gli agenti, alla vista di questo tumulto, hanno subito contattato la sala operativa della questura richiedendo altre tre volanti in ausilio. Dopo pochi minuti la polizia è riuscita a far tornare la calma nel quartiere identificando i sette autori della rissa: si tratta di cinque uomini e due donne, tutti peruviani con regolare permesso di soggiorno. Per i protagonisti della violenta lite è scattata una denuncia a piede libero.

Riproduzione riservata ©

33 commenti

 
  1. # Daniela1

    E siete venuti annoia…

  2. # Tony

    Benvenuti tutti da tutto il mondo… ma chi sgarra vada via

  3. # Alla Frutta

    Strano perche quella doveva essere una zona sotto controllo perché ormai terra di spaccio. Poi mi fa ridere tutte le volte la denuncia a piede libero, della serie “sappiamo chi siete e potete ritornare in giro a fare casino”. Ma perché non espellerli dal Paese? Vedrai che da loro il piede invece di essere libero ha una bella palla di piombo legata con una catena.

  4. # Nedo1

    Vorrei evitare di dire sempre le solite cose, so di essere noioso per molti, mi chiedo solo se le autorità’ si stanno rendendo conto che c’è un problema di ordine pubblico e sicurezza legato agli extracomunitari e stranieri in genere….siamo in pieno stato di emergenza, ma possibile che a chi di dovere non arrivano le urla di disperazione della gente….cosa si aspetta che ci scappi il morto o la rivoluzione dei livornesi?

  5. # andrea

    La ferita alla mano, non era dovuta al colpo inferto con un vetro ma bensì DAL VETRO del portone di piazza dei mille che ha rotto con un pugno. Fanno i festini negli appartamenti e poi questi sono i risultati. Che zona sta diventando. Grazie a chi ci tutela………
    grazie sincero alle forze dell’ordine che sono intervenute tempestivamente.

  6. # Roberto-Bobbe

    Povera mia Livorno come ti hanno ridotto queste leggi senza frontiere e ospitalità per tutti i peggio delinquenti del mondo… Livorno ormai violentata quotidianamente da gente che non ha niente da perdere, gente che vive di espedienti e che alla notte, invece di dormire come fanno tutti coloro che di giorno si guadagnano il pane legalmente, scaricano la loro rabbia abbandonandosi ai fumi dell’alcool… Se non ci pensa lo Stato a rimediare, dovremo essere noi cittadini a riportare Livorno ai livornesi… non c’è altra via.

  7. # Andre

    Lotto sempre a favore degli stranieri,posso capire chi ruba un pomodoro per sfamare il figlio,ma cavolo…dovete per forza accoltellarvi???Siete ben accetti (almeno da parte mia) ma siate un po’ più tranquilli!!!

  8. # Irene

    Sarebbe giusta una bella rivoluzione…. Purtroppo però non siamo tutti dalla stessa parte!

  9. # allergia

    ah, mi raccomando a “piede libero” perchè in galera, si sta stretti e manca la tv via cavo!

  10. # [email protected]

    CompAgno se che non condividerai , però io mi sono rotto proprio le scatole.

  11. # sessantenne

    io abito in via del seminario,equando vengo a casa la sera sto sempre con la paura di trovarmi a queste scene,come si fa a vivere così, non se ne può più ,guarda caso tutti stranieri…

  12. # Dlblsn

    Prima coltelli, poi pistola, ora bottigliate, la prossima per me manate.

  13. # maurizio

    È nova! Tanto bevono l’acqua tesorino

  14. # Ivano

    Maledetti governanti siamo stanchi!

  15. # Alex1

    giuste le proteste di chi lamenta o non capisce perchè in certe situazioni ci sono solo denunce a piede libero, la spigazione è semplice e nel codice penale e come deve essere applicato. mettetevi nei panni di chi tutti i gioni deve combattere in certe situazione sapendo che le armi sono spuntate. ho diversi amici nelle forze dell’ordine ed i primi a lamentarsi sono proprio loro

  16. # Uno Nessuno Centomila

    Per forza l’italia va male le piccole medie imprese chiudano, la roba aumenta i negozi un ce la fanno a sostenere le spese…e noi si mantiene questa gente che ciuccia i vaini

  17. # Nerd

    Niente da dire perchè se dicessi qualcosa verrei additato con la strumentalizzazione della parola “Razzista”che in realtà il suo significato è ben diverso ma spesso sembra utile applicarla in maniera inpropria per mettere a tacere alcune opinioni scomode.

  18. # waze

    carissimi, basterebbe copiare altre realtà. Ad esempio l’Australia. Ovviamente non mi sono di essere razzista ma io sono per la seguente formula: nel mio Stato mi servono dieci agricoltori del frutto x. Ebbene tu italiano o straniero che sei vieni, mi dimostri di sapere lavorare, paghi le tasse e lavori e così via per tanti altri settori dove magari proprio dal Marocco possono venire le eccellenze a lavorare in Italia, magari nel campo medico o della ricerca. Ma una immigrazione di massa non controllata e, ormai, non controllabile più porta solo a questi risultati. Ho paura di pensare che non vi può più essere soluzione anche perché i nostri anzi vostri governanti non sanno neanche di cosa stiamo parlando. Speriamo bene ma non credo!

  19. # murdock

    Stanno tutto il giorno ai cassonetti all’ angolo di Via del Seminario a bere litri di birra, poi la sera fanno a botte…..e non lavorano mai?
    Perche’ se devi sta’ a be’ tutto ir giorno seduto ai cassonetti, fallo a casa tua no?

  20. # PIRATA

    A me mi fanno ride prima li votano e poi non celi vogliano?

  21. # Nedo1

    A casa loro se commettono reati vanno in galera a pane e acqua, qua da noi invece se va male denuncia a piede libero e via….in più’ sanità gratis, asili nido gratis per i bimbi,mesa gratis, case popolari e tanti altri bei benefici, che stato regioni e Comuni gli danno…e guai lamentarsi altrimenti si passa per “rasssisti”….

  22. # VIKI

    Basta demagogia, i problemi vanno risolti. Livorno è invasa senza nessuna regola. E la cronaca nera ne è testimone. Basta!

  23. # GianKa

    Quanti sciacalli… aspettate i fatti di cronaca nera per fare propaganda. Siete di una tristezza unica..

  24. # giaggio

    premettendo che non sono razzista, mi viene da chiedere..ma se ognuno stesse a casa sua?? negli ultimi tempi su dieci crimini commessi 8 sono causati da stranieri, ora sono d accordo che c ‘è il delinquente italiano , marocchino albanese ecc ecc , ma ve ne rendete conto che se non ci fossero questi disadattati alle sughere ci sarebbe più posto dimezzeremmo la delinquenza e vivremmo tutti più sereni??’ come uno straniero, che ben accolgo e come tutti gli do una possibilità, commette un minimo sgarro, via a casa sua! povera italia…

  25. # lorenzo65

    E dopo le varie risse dei peruviani, dei tunisini , degli albanesi ,dei marocchini, dei senegalesi, dei etc etc.. adesso vogliamo che questi popoli si uniscano e ci sia integrazione fra di loro per cacciare finalmente i livornesi a pedate nel sedere! Cosi finalmente non dovremo più da lamentarci…

  26. # ginogino

    Ma queste zone,UNA VOLTA PER TUTTE, gli organi competenti vogliono risanarle veramente o no?????

  27. # Vento di Libeccio!

    E, a proposito di primarie PD e di extracomunitari: quanti di essi hanno votato ieri, domenica 16, presso il seggio a loro dedicato, “stranamente” ubicato proprio presso il Circolo PD S. Marco-Pontino, di via Garibaldi?

  28. # amaranto67

    certo che lo sanno che esiste un problema di ordine pubblico, non penserai che la polizia non sappia fare il proprio mestiere? nono lo sanno fare bene eccome… il problema sono da una parte le leggi, tolleranti e “solidali” dall’altra il sovraffollamento delle carceri che ha imposto di fatto la depenalizzazione di alcuni reati minori… non dimenticare che l’Italia è sotto procedura di infrazione europea proprio per la situazione di sovraffollamento carceraria.

  29. # caterina

    il fatto che al posto della pasticceria abbiano aperto un nuovo circolo privato, tutto bello nascosto e con video citofono non suscita sospetti nelle forze dell’ordine, vero? Neanche se il suddetto circolo fu fatto chiudere per mancanza di norme igieniche, e per somministrazione di alcolici ai non soci e abbiano riaperto a pochi metri di distanza?
    Ma i controlli li fanno solo ai bar e ai banchi del mercato, o anche ai circoli poco “cristallini”?
    In ultimo: non mi pare sensato far chiudere un locale perchè qualcuno dentro ci si è azzuffato, mentre si lasciano aperti certi locali frequentati da soggettini poco raccomandabili (ce n’è di tutte le razze, non parlo solo di stranieri) e con la birra in mano dalle 9 di mattina. Specialmente se poi escono in strada belli cotti e si tonfano a bottigliate.

  30. # pisa goal

    allora rimettiamo l’espulsione automatica con accompagnamento coattivo alle zone di origine o meglio ancora per risolvere la questione sovraffollamento la pena di morte per chi ha piu’ di 15 anni di condanna, e vedi te come si svuotano le carceri e le piazze da delinquenti e assassini.

  31. # meglio che si.

    siete a livorno …che ci volete fare?

  32. # Luca

    Alla lunga, quando questi fenomeni si estendono anche per mancanza di valide risposte da parte della politica, ( che in Italia mi sembra aver fatto di tutto perché si arrivasse alla situazione attuale), corriamo tutti quanti il rischio di diventare “razzisti”.

I commenti sono chiusi.