Droga nel cancello: arrestato pusher

Gli uomini del Capitano Vatore da tempo seguivano i movimento del giovane pusher siriano e nel pomeriggio del 30 ottobre hanno deciso di far scattare il blitz

Mediagallery

Aveva scelto come luogo per nascondere la droga una cavità in corrispondenza di un vecchio cancello di accesso ad una area pubblica di via delle Travi. Un nascondiglio ritenuto, pertanto, più che sicuro e lontano da occhi indiscreti dove occultare lo stupefacente già confezionato e pronto per essere smerciato.
Lo stratagemma ideato da un 20enne siriano, clandestino e senza fissa dimora, è stato tuttavia scoperto dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Livorno. Gli uomini del Capitano Vatore, infatti, da tempo seguivano i movimento del giovane pusher siriano e nel pomeriggio del 30 ottobre, avuta la certezza sul luogo dove era nascosta la droga, hanno deciso di far scattare il blitz. L’uomo, dopo essere giunto in via delle Travi a bordo di una bicicletta, si è avvicinato con fare guardingo al cancello che delimita un’area pubblica per poi prelevare da un foro ricavato nella colonna in cemento un involucro in cellophane di colore azzurro che riponeva nella tasca del giubbotto. A qul punto il giovane extracomunitario si allontanava velocemente a bordo della bicicletta in direzione degli Scali Dogana dell’Acqua dove, però, ad attenderlo c’erano i Carabinieri. L’immediata perquisizione personale operata sul posto permetteva ai militari di rinvenire addosso al giovane la busta in cellophane con all’interno ulteriori 8 piccoli involucri contenenti 20 grammi di cocaina ubito sequestrati. Il 20enne siriano è stato tratto in arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio e trattenuto in camera di sicurezza in attesa della direttissima.

Riproduzione riservata ©