“Al ladro”, caos in centro. Preso da due cittadini

Mediagallery

Le rubano l’iphone 5 mentre attende l’uscita della madre dalla banca. Inseguito da due cittadini e arrestato dalla polizia l’autore del colpo. E’ accaduto ieri intorno alle 12 in piazza Cavour. La ragazza, molto agitata per il furto subito, è stata notata dagli agenti che si sono subito fermati per capire che cosa fosse successo. A loro ha spiegato di essere stata avvicinata da un ragazzo – probabilmente orientale, fuggito poi a piedi in direzione di via Maggi – che le ha strappato lo smartphone dalla mano mentre lo stava usando seduta sul motorino, all’angolo tra piazza Cavour e via Michon, in attesa della madre che era all’interno del Banco di Sardegna. Alle grida della vittima un uomo con una camicia rossa si è messo all’inseguimento del ladro.
Poco dopo alla centrale operativa è arrivata la notizia che un cittadino aveva chiamato da via Maggi, all’altezza del civico 37, sostenendo di aver bloccato il ladro del telefono.
I poliziotti hanno preso in consegna la persona successivamente identificata in un cittadino filippino, classe ’79, residente a Firenze.  L’uomo che aveva fermato lo straniero dichiarava che mentre stava fumando una sigaretta davanti al Bar Cavour ha udito una ragazza urlare “al ladro” dal lato opposto della piazza, notando un ragazzo con maglia blu e pantaloncini corti correre in direzione di Via Maggi. Comprendendo subito che si trattava del ladro contro cui inveiva la giovane anche lui si è messo ad inseguirlo. Durante tale inseguimento il malvivente ha gettato a terra un telefono di colore bianco, proseguendo velocemente la sua fuga. Senza perderlo di vista il cittadino-detective è riuscito a bloccarlo poco più avanti fino all’arrivo delle volanti. Il telefono, danneggiato a seguito della caduta, è stato riconsegnato alla legittima proprietaria.

Riproduzione riservata ©