Aggredita in giardino, si salva colpendolo con la scopa

Via di Salviano: non trovando la collana l'aggressore ha spinto la vittima all'interno del giardino con l'intento di entrare nella villetta. La donna, con la forza della disperazione, ha afferrato la scopa e impugnandola con entrambe le mani lo ha colpito al torace. Sorpreso dalla reazione, lo straniero è fuggito

Mediagallery

Tentativo di rapina in via di Salviano. In base a quanto ricostruito dalla polizia, intervenuta sul posto, intorno alle 17,20 del 27 agosto la vittima si trovava nei pressi del cancello della propria abitazione, in via di Salviano, intenta a fare delle pulizie quando è stata aggredita da un uomo, descritto come straniero, in stato di ebbrezza, con un cappellino da baseball. L’uomo, senza proferire alcuna parola, l’ha afferrata alle spalle cercando di strapparle la collana. Non trovando alcun oggetto ha continuato nella sua aggressione, prima strappandole la maglietta e poi colpendola al volto, nonostante le grida della signora, l’ha spinta all’interno del giardino con l’intento di entrare nella villetta. La donna in quel momento era sola e neanche i vicini si sono accorti di nulla. Ecco che con la forza della disperazione la malcapitata ha afferrato la scopa e impugnandola con entrambe le mani lo ha colpito al torace. Sorpreso dalla reazione, lo straniero ha desistito allontanandosi in direzione via della Padula. Scossa, ma salva, alla donna non è rimasto altro che chiamare la polizia. Gli agenti hanno effettuato una ricerca in zona ma del rapinatore nessuna traccia.

 

 

 

Riproduzione riservata ©