Afferrato al collo, reagisce e il ladro fugge

Mediagallery

Si stava recando al mare quando qualcuno ha provato a rubargli la collana. E’ accaduto il 30 luglio, intorno alle 13,50. La vittima, 71 anni livornese, stava raggiungendo a piedi lo stabilimento balneare Onde del Tirreno e attraversando la pineta antistante a piedi si è sentita afferrare il collo. Il malvivente ha messo le mani sulla collana bloccando l’uomo all’altezza della carotide. Dopo un brevissimo istante in cui ha pensato ad uno scherzo di qualche amico ha realizzato che si trattava di un malintenzionato che stava tentando di rubargliela. Così senza farsi intimidire ha opposto resistenza. La sua reazione ha sorpreso il malvivente che ha desistito per poi darsi a precipitosa fuga. A quel punto l’anziano ha iniziato a gridare per richiamare l’attenzione di qualche passante ma il ladro, arrivato all’altezza della Rotonda, è salito a bordo di un’auto, dove ad attenderlo c’era un complice, che si è allontanata in direzione sud. Il 71enne è riuscito soltanto a fornire alla polizia intervenuta sul posto il colore della vettura, blu scuro, ma non l’identikit del ladro in quanto visto solo di schiena.
Sempre il 30 luglio da segnalare un furto in via Marradi. La vittima ha raccontato alla polizia che mentre stava pedalando in direzione piazza Attias, all’altezza dell’Upim, è stata affiancata da uno scooter, di cui non ricordava il colore, con a bordo due persone: un uomo e donna. La donna (passeggera) con una mossa fulminea ha afferrato la borsa. I due sono poi fuggiti in via Roma contromano. Nella borsa c’erano il portafogli, le chiavi di casa e il telefono, oltre a effetti personali vari.

Riproduzione riservata ©