Accoltellato in strada per un posto barca

Mediagallery

Un giovane di 30 anni, residente a Livorno nel quartiere Shangai, è stato accoltellato all’addome intorno alle 20 in via Nino Bixio a pochi passi dalla sua abitazione. Il 30enne ha cercato e trovato rifugio e aiuto all’interno del Circolo di Shangai dove i gestori vedendolo sanguinante e dolorante hanno subito allertato il 118 per richiedere il pronto intervento di un’ambulanza. Sul posto si è portato un mezzo della Misericordia di Livorno con a bordo un medico. Il giovane, rimasto sempre cosciente, è stato in un primo momento soccorso all’interno del circolo dai sanitari e poi subito trasportato d’urgenza, con un codice rosso, al pronto soccorso di via Gramsci. Le sue condizioni sembrerebbero gravi ma stabili. Sul luogo dell’accoltellamento si sono portati anche i carabinieri che stanno indagando sul caso. Stando al primo racconto della vittima, raccolto dai testimoni e dai carabinieri, ad accoltellarlo con un’arma dalla lama di circa 15 centimetri (compatibile con la ferita riportata) senza un apparente motivo, sarebbe stato uno straniero ubriaco fuggito via subito dopo l’aggressione e scomparso, per il momento, nel nulla.
Nel proseguo delle ore sembra essere invece emersa la verità. Non si sarebbe trattato di uno straniero ubriaco ma di un concittadino livornese. Sul caso stanno indagando i carabinieri. Stando alla ricostruzione degli inquirenti i due avrebbero avuto un conto in sospeso per un posto barca.

Riproduzione riservata ©