Abbandono di rifiuti speciali, nei guai carrozzeria

Mediagallery

Il ritrovamento di rifiuti speciali da carrozzeria è avvenuto il 28 novembre ad opera delle Gav, appartenenti all’Associazione Legambiente Livorno, che prontamente hanno richiesto l’intervento della polizia municipale. I sacchi, ben 12 buste, si trovavano accanto ai cassonetti lungo la SP 4 che porta a Collesalvetti. Al loro interno erano presenti parti meccaniche di auto: filtri aria, pasticche freni, ganasce, fanali, cinghie da autotrasporto, grasso minerale oltre e guanti monouso in abbondanza e tute della ditta di provenienza. I rifiuti sono stati subito messi in sicurezza da Aamps. Una visita della polizia municipale (che ha diffuso la notizia nelle scorse ore) ad una ditta livornese lo scorso 30 novembre ha confermato la provenienza dei sacchi.
I proprietari dell’officina, indagati per abbandono di rifiuti speciali provenienti dalla propria attività, dovranno spiegare come i sacchi siano finiti al cassonetto e sparsi nell’ambiente. Dovranno dimostrare come solitamente smaltiscono questi rifiuti prodotti dalla propria attività. Tutti i sacchi sono stati recuperati a spese della carrozzeria che deve ora provvedere a conferire ad una ditta specializzata secondo le norme di legge e produrre il formulario del corretto trasporto e smaltimento dei rifiuti speciali.

Riproduzione riservata ©