A zig-zag, poi la botta: positivo all’alcol test

Con 1,24 gr/l a bordo dell'auto di servizio. Anche la passeggera aveva alzato un po' troppo il gomito

Mediagallery

La Polizia Municipale continua i servizi estivi per assicurare la sicurezza nella circolazione dei pedoni e dei veicoli. Sabato sera, 25 giugno, dalle 21 alle 1 di domenica 26 è stato svolto un servizio con etilometro in piazza del Pamiglione (i precedenti erano stati effettuati in via di Collinaia e al Cantiere). Il primo veicolo fermato è stato un motociclo guidato da un cinquantenne di Livorno che guidava senza aver mai conseguito la patente di guida: sanzionato per 5.000 euro. La moglie, proprietaria del veicolo è stata sanzionata di 389 euro per avergli affidato il veicolo pur sapendo che non aveva la patente. Per questo sono scattati 3 mesi di fermo.
Dopo i controlli su 6 veicoli risultati tutti regolari  e con conducenti senza alcol nel sangue è sopraggiunto uno scooterista senza casco protettivo ma con 1,26 gr/l di alcol in circolo nel sangue. etilometroL’uomo, nato a Bari ma residente a Livorno, è stato sottoposto ad etilometro. Per lui è scattata la denuncia per guida sotto effetto dell’alcol e sanzionato perché senza casco, il ciclomotore è dunque stato sequestrato.
A mezzanotte la pattuglia è stata chiamata in via Goito dove un privato cittadino aveva bloccato la marcia di un veicolo che si allontanava a zig zag dopo aver urtato un veicolo in sosta. Il conducente dell’auto veniva denunciato per guida in stato di ebbrezza con un tasso alto: 1,24 g/l e quindi con rilevanza penale. L’auto è stata rimossa perché la passeggera ha rifiutato l’affidamento non potendo guidare in quanto essa stessa in stato di ebbrezza. I due, un uomo di 78 anni e una donna di 56 erano due guardie volontarie di Legambiente a bordo del veicolo di servizio.

Riproduzione riservata ©