A zig zag e senza patente, nei guai 50enne livornese

Mediagallery

È stato pizzicato ubriaco davanti alla questura, in sella uno scooter, senza patente: gli era stata ritirata nel 2012. Maxi multa di migliaia di euro per lui. Un finale di serata da dimenticare per un livornese di circa 50 anni. La sua presenza è stata notata dagli agenti delle volanti della questura davanti alla sede centrale di via Fiume. Sono quasi le 23 di venerdì sera e il cinquantenne è solo sullo scooter che però fa zig zag. È per questo che i poliziotti si accorgono di lui e decidono di controllarlo. Lo scooterista non è in sé e non ha equilibrio, cosa che emerge da subito. Gli agenti cercano di identificarlo e alla fine, pur a fatica, ci riescono. Dagli accertamenti emerge che lo scooterista non ha più la patente da tre anni: gli era stata ritirata e non l’ha più riattivata. Allora gli agenti decidono di sottoporlo ad alcol test: in quelle condizioni non è possibile mandarlo via alla guida dello scooter. È dal controllo con l’etilometro che viene fuori che l’uomo ha un tasso alcolemico molto alto: 3 grammi per litro, che vuol dire sei volte il consentito, praticamente quasi coma etilico. La polizia a quel punto ha chiamato un’ambulanza per soccorrere l’uomo. Quindi lo ha denunciato per guida in stato di ebbrezza mentre il mezzo è stato sottoposto a fermo amministrativo.

Riproduzione riservata ©