22enne livornese picchia i genitori e distrugge casa. Arrestato dai carabinieri

Mediagallery

Un nuovo episodio di violenza all’interno delle mura domestiche quello andato in scena ieri pomeriggio a Livorno e che ha visto per protagonista un 22enne (A. P. le sue iniziali), arrestato dai carabinieri per i reati di lesioni personali, violenza privata, minacce aggravate e danneggiamento.
Anche in questo caso a farne le spese sono stati i genitori del ragazzo, contro i quali il 22enne si è scagliato al termine di una furibonda lite familiare nata per futili motivi.
Stando a quanto accertato dai militari intervenuti il giovane, all’apice dell’ennesima discussione, avrebbe ripetutamente minacciato ed aggredito fisicamente il padre e la madre provocandogli alcune contusioni ed escoriazioni che, successivamente, richiedevano il refertamento presso il pronto soccorso. Non contento, il 22enne ha sfogato la sua rabbia anche contro l’arredo ed i mobili dell’abitazione danneggiandoli gravemente.
A porre fine al comportamento violento del giovane è stato l’intervento dei carabinieri i quali lo hanno bloccato e portato in caserma. Su disposizione del magistrato di turno il ragazzo è stato arrestato e condotto ai domiciliari presso un’altra abitazione in provincia di Pisa.
(Immagine d’archivio)

Riproduzione riservata ©