15enne in strada con un coltello per difendersi

Ecco come sono andati realmente i fatti in piazza Grande. Alla base un regolamento di conti con un gruppo di coetanee responsabili, verosimilmente, di aver aggredito la minore alcuni giorni addietro

Mediagallery

La segnalazione ai carabinieri è arrivata da alcuni cittadini che hanno notato, davanti al “McDonald’s” di piazza Grande, la ragazzina con in mano un grosso coltello da cucina. I militari della Stazione di Stagno, giunti immediatamente sul posto, grazie anche alle indicazioni di alcuni dipendenti del locale sono riusciti ad intercettare la giovane poco distante, seduta su una panchina.
Una volta avvicinata da Carabinieri, la ragazzina, una studentessa 15enne di Livorno, su invito degli stessi militari ha consegnato spontaneamente il lungo coltello da cucina, con lama di 22 cm. Di fronte alle domande dei carabinieri che le chiedevano il motivo della presenza di quel coltello, la giovane ha fornito inizialmente giustificazioni vaghe. Gli ulteriori e successivi approfondimenti operati dai militari potrebbero far pensare ad una sorta di regolamento di conti con un gruppo di coetanee responsabili, verosimilmente, di aver aggredito la minore alcuni giorni addietro. Un po’ il rancore per il torto subito, un po’ il timore di ritrovarsele di fronte, avrebbero pertanto spinto la giovane ad armarsi del coltello prima di uscire di casa.
Una volta sequestrata l’arma ed accompagnata la 15enne presso gli uffici del Comando Stazione, giungevano sul posto anche i genitori della ragazza, nel frattempo chiamati dai carabinieri, che confermavano che il coltello era di loro proprietà. Per la giovane ragazza, riaffidata infine ai propri genitori, è scattata la denuncia a piede libero per il reato porto abusivo di armi.

Riproduzione riservata ©