Scuola di Guasticce, il paese scende in piazza

Mediagallery

I genitori di Guasticce proseguono con la loro opera di sensibilizzazione per la formazione della futura classe prima nella scuola Falcone e Borsellino e invitano tutti quanti a partecipare alla manifestazione che si terrà venerdì 8 maggio, spiegano “Il ritrovo sarà davanti alla scuola stessa e il corteo proseguirà per le vie del paese. Invitiamo tutti ad indossare magliette con su scritti slogan di sostegno”, e proseguono, “vogliamo fare un corteo festoso, i nostri bambini non entreranno a scuola e sfileranno con noi, ci saranno palloncini, musica, fischietti e trombette. Il problema non è solo delle 10 famiglie che rimarranno senza classe, ma delle altre famiglie del paese che a lungo andare resteranno senza scuola, delle famiglie dei paesi vicini che si troveranno classi pollaio, del comune che dovrà organizzare un servizio di scuolabus”.

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # Andrea

    Una scuola vive se ha gli alunni e in numero sufficiente a garantirne un servizio sostenibile. Se questa condizione non si verifica c’è vicarello a due passi…

  2. # Censore

    Giusto

  3. # Martina

    Se 100 bambini sono pochi… Inoltre la prima classe di Vicarello diventerebbe di 29 alunni. In futuro al comune costerebbe la scuola di Vicarello da ampliare e i pulmini per portare i bimbi, quando c’è una scuola che funziona bene in paese.

I commenti sono chiusi.