Cattivi odori a Stagno, attesi i risultati da Arpat

Mediagallery

In merito alla questione delle segnalazioni di cattivi odori nella frazione di Stagno nei giorni a cavallo di Natale, l’amministrazione comunale rende noto che Eni ha comunicato a tutti gli enti competenti, ai sensi del decreto AIA, il completato riavvio degli impianti fermati a seguito del disservizio del 19 dicembre scorso. Dietro sollecitazione dell’amministrazione il giorno 30 dicembre Eni comunica inoltre che nei giorni intercorsi tra la fermata ed il riavvio si sono verificati superamenti dei limiti emissivi giornalieri, per quanto riguarda il valore dell’SO2 (Diossido di Zolfo). Questo aspetto giustificherebbe le ripetute segnalazioni di maleodoranze, anche se l’Amministrazione Comunale attende da Arpat un report definitivo in merito.
La notifica di Eni, apre sicuramente una valutazione in ambito AIA circa il rispetto delle prescrizioni e dei limiti emissivi nelle fasi di riavviamento sopracitate, valutazione che vede il Ministero dell’Ambiente e Ispra quali interlocutori tecnici e normativi deputati, ma vede contestualmente l’Amministrazione Comunale impegnata a richiedere massima tempestività e chiarezza nelle comunicazioni

Riproduzione riservata ©