Capodanno ai Quattro Mori: spettacolo “La fortuna si diverte”, poi cenone e cabaret fino a tarda notte

informazione pubblicitaria. PRENOTAZIONI 339 - 17.063.77. Nel periodo delle feste il botteghino sarà aperto dal 24 al 31 dicembre, sempre dalle 18 alle 20

Mediagallery

E’ in programma la sera del 31 dicembre, al teatro Quattro Mori, la commedia “La fortuna si diverte” realizzata dalla Compagnia degli Onesti per la regia di Emanuele Barresi (INFO e prenotazioni 339 – 17.063.77). Lo spettacolo si inserisce all’interno del programma dei festeggiamenti di San Silvestro che prevede un bel “menù”: si parte con lo spettacolo, poi il cenone “a buffet” nella sala del Lem, e a seguire musiche e cabaret fino alle ore piccole. Il prezzo è popolare!
La commedia – un’anteprima della rassegna teatrale che la Compagnia degli Onesti ha organizzato al teatro Quattro Mori prima di partire per la tournée (in fondo all’articolo potete leggere tutti i nomi degli attori e consultare il programma completo degli spettacoli ai Quattro Mori) – garantisce una lunga sequenza di risate da parte del pubblico, dall’inizio alla fine, un momento di allegria da condividere con i nostri amici. Intitolata in origine “L’agonia di Schizzo” è una commedia di Athos Setti, livornese, amico e collaboratore di Eduardo De Filippo, che tradusse in film l’opera teatrale ambientandola a Napoli, anziché in Toscana, e intitolandola “Sogno di una notte di mezza sbornia”. Altre versioni furono messe in scena da Ettore Petrolini e Angelo Musco.
La Compagnia degli onesti ha deciso di produrre una versione adattata del testo originale, in toscano. La regia sarà di Emanuele Barresi che, oltre ad essere il regista, sarà anche uno degli interpreti dello spettacolo. 

La trama – Alfredo, che vive in un umile dimora insieme alla famiglia, riceve in sogno la visita di Dante Alighieri, che gli suggerisce quattro numeri da giocare al lotto, sottolineando però, che essi rappresentano anche la data della sua morte. Alfredo gioca i numeri, vince e si trasferisce in un costoso appartamento e tutti i componenti della famiglia, in particolare la moglie di , si comportano come gran signori. L’unico che non riesce a gioire è Alfredo, terrorizzato dalla sua “imminente “ morte. Attraverso dialoghi e situazioni spassose, la vicenda si dipana, fino all’immancabile “colpo di scena” finale.

Info utili – Per info e prenotazioni si può chiamare al 339 – 17.063.77 o recarsi presso il botteghino del teatro Quattro Mori il giovedì, il venerdì, il sabato e la domenica dalle 18 alle 20; nel periodo delle feste il botteghino sarà aperto dal 24 al 31 dicembre, sempre dalle 18 alle 20. Altrimenti si può prenotare su internet con box-office Toscana, presente a Livorno con vari punti vendita.

informazione pubblicitaria

Riproduzione riservata ©