Chiese lavoro ai cinesi, ora fa il pizzaiolo

Mediagallery

Aveva chiesto un lavoro in un video-messaggio tradotto dal livornese al mandarino (come di consueto trovate il link in fondo all’articolo e qui potete leggere il primo articolo).
Oggi Miro Bianchi un lavoro lo ha trovato. E anche se non proprio in Cina è pur sempre un lavoro. Il 44enne disoccupato livornese che aveva suscitato clamore e allo stesso tempo apprezzamento per la trovata ha ottenuto un impiego stagionale, come aiuto pizzaiolo, fino a ottobre, al camping Molino a Fuoco a Vada.
Lo ha raccontato lui stesso alle telecamere di KlausCondicio, programma condotto dal massmediologo Klaus Davi, on air su YouTube. “Faccio l’aiuto pizzaiolo, ho appena iniziato e mi trovo benissimo. Certo, non e’ un lavoro definitivo ma è già qualcosa. Ma se ho trovato lavoro non è per merito del video, qui non sanno neanche che l’ho realizzato. Il merito è solamente della mia determinazione e delle mie gambe, perché ho girato la Toscana in lungo e in largo inondando ristoranti, pizzerie, campeggi del mio curriculum. E’ stata dura ma ci sono riuscito, e la tv non c’entra nulla. Ora mi butto a capofitto. Mi sono adattato: io sono artigiano, imbianchino e mi sono inventato aiuto pizzaiolo. A ottobre vedrò quello che farò. Ma colgo l’occasione per fare un appello a Renzi: Caro Matteo, da livornese a fiorentino ti dico che anche noi ultimi della scala sociale ci hai promesso gli 80 euro. Siccome ti ritengo un ragazzo serio e capace, penso di averne diritto anche io. Che almeno mi sono messo in gioco. Ringrazio comunque La Vita in diretta e Lucignolo, come anche tante altre trasmissioni che hanno dato voce al mio appello. Non è detto che in autunno ne abbia di nuovo bisogno… Spero di no”.

Riproduzione riservata ©

Videogallery