Atletica Libertas, che festa sulla nave Aki

Mediagallery

Grandissima affluenza, tanti atleti mini e grandi, tanti genitori, tecnici e dirigenti in uno scenario insolito come la nave Aki della Moby ancorata in porto. E’ questo quanto si è presentato per la festa degli auguri dell’Atletica Libertas Livorno che è stata anche l’occasione per premiare i piccoli atleti e chi ha ottenuto risultati di rilievo a livello regionale e nazionale. Partenza con i piccolissimi fino alla premiazione di oltre trenta “big” che hanno portato i colori amaranto di Livorno in giro per l’Italia ed in Europa. Particolarmente applaudite le presenze di Gianluca Picchiottino e Mattia Contini, azzurri agli Europei, atleti cresciuti nel vivaio amaranto fin da giovanissimi; quindi Giacomo Grotti, i secondi posti agli italiani cadetti di Giacomo Belli e Davide Finocchietti ed il terzo posto di Sofia Carta, tre giovani atleti di cui sentiremo parlare. Particolarmente apprezzata la presenza di alcuni ex atleti amaranto di caratura nazionale che hanno consegnato il premio nelle discipline dove per anni hanno gareggiato e che oggi vedono questi giovani emergere. A coronamento della festa un ottimo pranzo sempre sulla nave a cimentare una sempre più stretta amicizia tra le varie componenti societarie: “Lo sport è importante come scuola di vita, di crescita culturale e sociale. Questi sono i nostri obiettivi, se poi giungono anche i risultati agonistici siamo tutti doppiamente felici ma guai trascurare la crescita dei nostri giovani”, queste sono le parole del presidente della società Giovanni Giannone.

Riproduzione riservata ©