Accoltella la rivale in amore nel parco

Mediagallery

Forse una vecchia ruggine legata ad un amore avuto e poi sfuggito, forse un rancore mai sopito a causa di un uomo “soffiato” dalla ragazza più giovane alla rivale matura. Fatto sta che nella serata di ieri una volante della polizia è intervenuta in via Guadalajara a seguito di una telefonata arrivata al 113 che segnalava una persona ferita da arma da taglio, a causa di un violenta lite tra due donne. La pattuglia sul posto ha subito trovato una giovane livornese di 18 anni, ferita e sanguinante all’avambraccio. Dal racconto della vittima è emerso che la stessa, mentre era nel parco di via Guadalajara, insieme ad alcuni suoi amici, ha visto arrivare una donna di origini straniere che ha iniziato a discutere con una amica in comune, e successivamente con lei.
La lite, iniziata per motivi sentimentali riconducibili all’attuale fidanzato della diciottenne, ed ex ragazzo della donna più matura, si è immediatamente trasformata in una colluttazione nella quale entrambe si sono colpite con calci e pugni, fin quando la donna ha estratto dalla tasca dei pantaloni un coltello e ha colpito al braccio la ragazza ferendola a sangue.
Trasportata, dai volontari del 118 all’ospedale gli è stata diagnosticata una ferita da arma da taglio con prognosi di 10 giorni. All’autrice dell’aggressione, successivamente rintracciata dalla pattuglia all’interno della propria abitazione,  è stato sequestrato un “ceppo in legno” contenente sei coltelli ed i pantaloni, indossati al momento del fatto, che presentavano ancora alcune tracce sangue.
La donna, M.Z di 46  anni, veniva pertanto indagata a piede libero per i reati di minacce gravi, lesioni aggravate e porto abusivo di armi.

 

Riproduzione riservata ©