Ztl notturna in Venezia. Sicuri sia scelta giusta?

Mediagallery

Scrivo questa lettera per cercare di avere una risposta dalla nuova amministrazione comunale riguardo la ZTL notturna in Venezia.
Sicuro del mio voto dato al M5S per cercare di dare una svolta alla nostra città, ho sperato e continuo a sperare che si possa cambiare direzione. Venendo al dunque, mi chiedo perché, visto che si deve puntare al turismo , dare voce ai giovani, rilanciare la città, si insiste nel voler installare lo ZTL notturno in Venezia? (Decisione presa dalla vecchia amministrazione per cercare di racimolare alcuni voti dai residenti del quartiere con il solito metodo logoro e miope, e che non trova giovamento in nessun’altra città italiana). Non basterebbe installare telecamere di sicurezza per evitare atti vandalici , problemi di ordine pubblico, parcheggi selvaggi e rendere il quartiere quieto e piacevole anche e sopratutto ai residenti ma anche al turismo e ai Livornesi che vogliono godersi il quartiere ? Io credo che la ZTL notturna (e non zona pedonale ) non solo non servirebbe a rendere il quartiere ordinato ma potrebbe ritorcersi contro i ristoratori e i residenti, i primi rischieranno un notevole calo di lavoro, (di questo tempi non credo sia un problema marginale) e i secondi non saranno più padroni in casa loro , vedi problemi di residenza, auto dell’ospite oppure il nonno che deve portare il nipote a casa! Per finire, i parcheggi limitrofi, possono soddisfare il fabbisogno del fine settimana? Con questa lettera, spero vivamente di richiamare all’attenzione chi di dovere e magari argomentare la discussione , sia con i residenti che con gli addetti ai lavori, sperando di cambiare rotta, dando un segno di cambiamento e una ventata di freschezza.

Massimiliano Sodano

Riproduzione riservata ©