Dopo via Guevara, la fontana in piazza. Dalla padella alla brace!

Mediagallery

Livorno, dalla padella nella brace. Dopo la grande idea (fortunatamente abortita) dell’amministrazione livornese dei 5 Stelle di cambiare nome a via Grande per chiamarla via Che Guevara, adesso ne hanno sfornata un’altra, altrettanto grande: realizzare una fontana in piazza della Repubblica allo scopo di combattere (sic!) lo spaccio. Purtroppo, questa loro proposta serve solo a dimostrare che non sono consapevoli delle potenzialità della piazza.

Non critico l’idea ma l’estemporaneità e l’approssimazione della stessa, che viene presentata avulsa da un vero e completo programma che interessi l’intera città per un rilancio di Livorno a fini turistico-culturali. Infatti, nel programma (se mai dovesse vedere la luce, ma ne dubito) potrebbe risultare più opportuna (ne sono convinto) un’altra ubicazione ed anche una conformazione della fontana studiata appositamente per attirare quei turisti di cui abbiamo bisogno e che porterebbero denaro in questa nostra disastrata città afflitta da decine di migliaia di disoccupati

Gennaro (Roberto) Ceruso (un cittadino che ama Livorno)

Riproduzione riservata ©