“Io, travolta da un’auto. Cerco testimoni”

Mediagallery

Specifichiamo che la lettera riportata qui di seguito è arrivata alla nostra fan page su Fb il 12 giugno intorno alle 19.

La lettera – Mi rivolgo a chi il 10 Maggio, Festa della mamma, può aver assistito all’incidente che mi è capitato alle 11:20 circa nei pressi della Rotonda di Ardenza. Ero in bicicletta, percorrevo il Viale Italia per raggiungere Antignano e una macchina Matis, di colore azzurro, mi ha superato svoltando improvvisamente a destra…. “tagliandomi la strada”, per entrare nel parcheggio che porta ai Bagni Lido.
La macchina, agganciando la bicicletta, mi ha fatto cadere rovinosamente a terra. Sono stata subito assistita da una giovane donna, che si è presentata come medico, porgendomi le prime cure prima di salire in ambulanza. Al Pronto Soccorso mi è stata diagnosticata la frattura del piatto tibiale….descritto immediatamente come uno dei più gravi infortuni che possono succedere, con una grande probabilità di aver compromesso per sempre la capacità di camminare come prima!! Ho subito un intervento piuttosto complesso, con una ferita che va da sopra la rotula fino a sopra la caviglia, con un’infinità di punti di sutura….mi è stata applicata una lunga placca, con viti e anelli di cerchiaggio.
Per due mesi non posso appoggiare il piede a terra….e dopo inizierà il calvario della riabilitazione per sperare di tornare come prima. Ora sto scrivendo dal letto, nella stessa posizione in cui sono stata ogni giorno dal 10 Maggio. Faccio questo appello perché al momento dell’incidente, sia per il dolore e la disperazione, oltre che per la buona fede, non ho pensato a cercare un testimone fra i numerosi presenti. Chiedo quindi a chi avesse assistito all’incidente e desiderasse aiutarmi, di farsi avanti e testimoniare descrivendo ciò che ha visto sulla dinamica dell’incidente. A chi non avesse assistito e desiderasse comunque aiutarmi, chiedo cortesemente di condividere sulla propria bacheca questo post in modo tale da permettermi di raggiungere un maggior numero di persone. Allego queste foto per aiutare a ricordare a chi può esser stato testimone e mi possa aiutare.

Roberta Conti

Riproduzione riservata ©