Traffico e viabilità, cerchiamo di cambiare il prima possibile

Mediagallery

Il traffico è  un altro punto dolente e risente di una gestione con connotati definibili, “integralistici” e tragicomici,  se pensiamo al famoso invito dell’Assessore ad andare al mare in autobus.
Il caro parcheggi ( altrove si trovano anche tariffe da 0,10€ la prima ora e 30 minuti gratis per acquisti in zona) non ha corrisposto a un servizio pubblico competitivo ,si sono discriminate categorie di lavoratori impedendo loro l’accesso alla Ztl riservato solamente ad alcuni “fortunati” previa gabella di 58.00€, ci siamo riempiti di rotonde anche dove non servono (nella foto un esempio “mignon” che forse era meglio destinare al parco “Italia in miniatura”) e che costringono  in particolare gli autobus a manovre assurde. Ad Ardenza si è messa maldestramente nel caos la viabilità senza aver il buon senso (riservato invece all’orrenda centralina elettrica in piazza Grande) di tornare indietro ammettendo l’errore.
E si potrebbe continuare a lungo. Nel programma di Città Diversa le proposte per voltare pagina anche sul traffico.
Gadi Polacco e Irene Morelli
Candidati di Citta’ Diversa.

Riproduzione riservata ©