Sradicano il palo per rubare la bicicletta

La vittima del furto: "Mi fa impressione il modo con cui è stata portata via"

Mediagallery

Sradicano il palo a cui era assicurata la bicicletta per rubare il mezzo a due ruote. E’ questo il singolare, e preoccupante, furto messo a segno la sera del 26 gennaio a due passi da piazza Cavour. A segnalarlo è un nostro lettore, Ephraim Pepe, che ci ha scritto una lettera raccontando l’episodio.
Ecco il messaggio con il quale spiega quanto accaduto
“Buongiorno, la sera del 26 gennaio ho subito il furto della bicicletta, non è per piangere o pregare qualcuno di ritrovarmela, anche se probabilmente questa bici da corsa è quella che ho usato maggiormente nella mia vita: non è la prima bici che mi rubano, una volta me l’hanno rubata anche nello scantinato di casa. Scrivo perché è il modo con cui l’hanno rubato mi fa impressione. 20160127_092052L’avevo legata a un palo della segnaletica stradale in corrispondenza del parcheggio dei mezzi a 2 ruote in via Maggi, visibile dal mio ufficio, e la sera, tornando da teatro, il palo era stato divelto e la bici rubata! La cosa che mi fa impressione è proprio questa cosa di aver divelto un palo per la segnaletica per rubare la bici, indisturbati! Poi come? A mani nude? Usando una macchina per piegare il palo? Non so come spiegarmelo!
Vorrei anche dire che è un anno che lavoro in zona e mi sono sempre stupito che nel quartiere ci sia solo una rastrelliera (sempre piena) in piazza Cavour, e molti ciclisti siano costretti a legare i propri mezzi in luoghi di fortuna, spesso rischiando di impedire o rendere scomodo il passaggio in alcuni punto particolarmente stretti dei marciapiedi”.
Ephraim Pepe

Riproduzione riservata ©