“Salvate il mio quartiere. Sindaco mi coinvolga”

Mediagallery

Al mio sindaco: buongiorno, mi chiamo Paoletti Valeria e abito da qualche mese in Via del Testaio, quartiere San Marco. Ho 38 anni e tutte le energie per sperare che il posto dove ho scelto di vivere possa avere l’opportunità di apparire per quello che è…nel raggio di pochi km troviamo costruzioni del 1800, porta San Marco (a mio parere meravigliosa), la stazione Leopolda, le mura Lorenesi e il cimitero degli inglesi di più recente costruzione. Più recente come il degrado e l’indifferenza che l’attanaglia. Nella mia via i camion dell’AAMPS passano minimo 3/4 volte al giorno, lo spazzamento dei marciapiedi circa due volte alla settimana e ci troviamo sommersi dai rifiuti, erbacce, pseudo discariche…ho segnalato prima al numero verde AAMPS poi a COOPLAT la situazione e soprattutto che chi è pagato per pulire non lo fa. Pagati poco, pagati male? Non mi interessa…io sono un cittadino corretto, pago le tasse ed esigo il rispetto del mio impegno. Ho pagato adesso la tassa sui servizi indivisibili TASI e mi chiedo:”Che fine fanno questi soldi?”. I miei soldi, quelli che io mi sudo giorno dopo giorno…sembra un gioco di sfinimento, dove si deve stare zitti e pagare o lamentarsi al bar sotto casa o con i colleghi a lavori. BASTA! Io non mi arrendo. Chiedo di essere coinvolta attivamente nel miglioramento di questa città, di essere ascoltata pur non appartenendo ad alcun partito o movimento. Sindaco, svegliati. Dalla tua parte potresti avere cittadini come me che hanno il desiderio di agire e non di lamentarsi e basta…movimento…parola contenuta anche nel partito a cui appartieni…per cui MUOVITI!!!
Ps allego uno scorcio che scorgo dal mio terrazzo e l’impegno che mi hai richiesto pagando la TASI…vedi te se ti piace questa San Marco…

Riproduzione riservata ©