Ponte Santa Trinita: “Hotel Degrado”

Mediagallery

Torna a far parlare le condizioni di degrado assoluto del Ponte Santa Trinita e di quello che c’è sotto (clicca sul link in fondo all’articolo per vedere le immagini nella gallery). Mentre sopra sono anni ormai che la ringhiera versa in condizioni orripilanti, tra corde per tenerla in piedi, cemento di contenimento e ringhiere,  consegnando così il biglietto da visita ai turisti che sbarcano dai traghetti, sotto torna ad essere rifugio improvvisato per senza tetto tra immondizia e materassi.

Ecco la segnalazione, e le foto, del nostro lettore Paolo Mura – “Gentile redazione, di qualche tempo fa una delle ultime segnalazioni su Quilivorno.it dello stato di degrado e pericolosità di quello che si dovrebbe chiamare ponte, ponte perché congiunge due sponde, ponte perché da riparo sotto le sue arcate. Un ponte quello di Santa Trinita, ingresso verso il centro città, ma che continua ad esser ignorato: nessun rimedio sembrerebbe apparire all’orizzonte, lasciato lì, sempre peggio. Anche i blocchi di cemento a protezione di quella ringhiera che in pratica non esiste più, sembrano messi lì a casaccio anche a causa di provetti piloti, cartelli di avvertenza per i pedoni che sono rovesciati, spariti, a tutta questa tristezza (immobilismo) si sta ritornando ai vecchi tempi, con la riapertura purtroppo del fatiscente e ormai noto “Hotel Degrado” sotto al ponte. Tutto questo è a un tiro di schioppo dai “Palazzi”. Chissà quale generazione di labronici potrà assistere al risanamento e al completamento di questa costruzione per poterlo nuovamente chiamare ponte”.

Riproduzione riservata ©