Progetto per Livorno: come risolvere il problema dei 6000 alloggi sfitti in città?

Mediagallery

Chi paga Imue Tasi a caro prezzo preferisce non tenere nessuno nella seconda casa e non darla in affitto. Questo fa sì che a Livorno ci siano ben 6000 alloggi sfitti di proprietà di semplici cittadini livornesi e non di squali immobiliari. Per evitare questo spreco Progetto per Livorno e Cristiano Toncelli vogliono abbassare le aliquote IMU e TASI anche per le seconde case in affitto a canone di mercato e non solo per quelle a canone concordato. La proposta targata Ppl produrrebbe per i proprietari di seconda casa un calo della spesa occorrente per mettere in affitto un appartamento, la maggiore offerta del numero di affitti comporterebbe quindi un calo dei prezzi dei canoni in complessivo, grazie all’ampliamento della competitività dei prezzi dei canoni stessi conseguente al risparmio derivante la modulazione delle aliquote IMU e TASI sulle seconde case in affitto a canone di mercato. Ripensare il sociale e progettare una Livorno futura migliore possibile è l’imperativo di Ppl, questa proposta del movimento è una parte del programma del candidato sindaco Cristiano Toncelli che vuole affrontare in maniera concreta l’annoso problema delle politiche abitative a Livorno, incentivando gli affitti cittadini e mettendo a disposizione dei livornesi le case oggi non abitate, che sono oggi un numero per la nostra città esorbitante.

Progetto per Livorno

Riproduzione riservata ©