Stanze senza armadietti. Così non c’è dignità per i pazienti

Mediagallery

Trovandomi all’ospedale per fare visita ad un amico al decimo padiglione sono rimasto sconcertato nel vedere come i pazienti, che si trovano in una difficile situazione di organizzazione dell’esistenza, siano costretti a tenere i propri effetti in modo caotico e poco dignitoso , per questo chiedo che ci si attivi per dotate il reparto di armadietti. Non e’ soltanto una questione di forma ma sostanziale. La dignità di una persona passa anche dalla possibilità di prendersi cura di se stesso e delle proprie cose. Ci sono pazienti ricoverati anche per lunghi periodi , che in questa condizione caotica vedono i propri effetti, che hanno anche un valore di riconoscimento della propria personalità, tenuti in modo confuso non potendo quindi dare valore la ricordo, la civiltà passa anche da come riusciamo a dare dignità e cittadinanza a chi si trova in situazioni difficili. Dispiace fare questo rilievo ad un reparto che e’ dotato di un personale, che ho avuto modo di conoscere, dotato di grande professionalità e molto attento alla relazione umana, questo vale sia per i medici che per gli infermieri, il rilievo deve essere quindi inteso per chi dirige l’azienda, non credo che possa esistere un limite di bilancio nel dotare di armadietti un reparto ospedaliero.

Lamberto Giannini

Riproduzione riservata ©