Nuova viabilità. Caos e soste selvagge

Mediagallery

Salve, vi scrivo in merito alla situazione gravissima che si sta verificando in zona scali Manzoni-piazza Giovine Italia-Borgo dei Cappuccini a seguito dei nuovi cambi di viabilità.
Apro e chiudo una parentesi: i cantieri ai 4 Mori e nella piazza suddetta sembrano ormai permanenti dalla fine di agosto 2015 (5 mesi), mentre in qualsiasi città di 160.000 abitanti non solo durerebbero una settimana e i lavori verrebbero svolti negli orari notturni.

Ma la cosa più importante è la situazione della viabilità e del parcheggio che sono peggiorati in maniera esponenziale, riducendo i residenti praticamente in una gabbia di smog e auto in moltissimi orari del giorno (8-10, 12-13, 17-20). Viviamo ad un piano alto e grazie a questo abbiamo anche il “privilegio” di assistere impotenti dalla finestra. L’idea sembrava buona, creare delle rotonde per eliminare due semafori ed un attraversamento di carreggiata. Purtroppo dopo un IMG_4435paio di mesi di sperimentazione è agli occhi di tutti come il progetto abbia evidentissimi problemi e fallisca l’obiettivo. Gli Scali ed il ponte sul Fosso Reale non sono mai stati così imbottigliati dal traffico. L’aria è diventata irrespirabile, la fila venendo dal ponte Santa Trinità – che prima nelle ore di punta al massimo si formava davanti al Granduca – a volte inizia dal Varco Fortezza. Viceversa lato sud tutta piazza Mazzini vede auto a passo d’uomo per molte ore al giorno. L’innesto su via Cialdini dagli scali d’Azeglio una mattina mi è costato 12 minuti di fila. La piazza Giovine Italia ogni mattina è ingorgata da auto che arrivano da ogni dove.

Mi sembra assurdo e anacronistico che proprio in questi giorni in cui le più importanti città d’italia lottano contro le polvere sottili, noi a Livorno ne abbiamo fatto una prerogativa di produrne in dosi massicce facendo delle opere stradali del tutto scriteriate.

SOTA SELVAGGIA PIAZZA GIOVINE ITALIAPer quanto riguarda i parcheggi, la situazione era già molto grave prima dei nuovi cambi di viabilità soprattutto dopo le 20 quando finiva la validità della lettera per i residenti (commento: come fa il diritto di parcheggio di un residente a cessare proprio quando si suppone rientri a casa dal lavoro?) e i numerosi avventori dei locali si permettevano di parcheggiare in maniera indecente anche sui marciapiedi e direttamente sulla carreggiata, impedendo il già difficilissimo transito automobilistico.
Adesso la cosa è peggiorata a dismisura in quanto il primo sfogo del serpentone di auto è sugli Scali Manzoni (posti bianchi a lettera) e non più sugli scali D’Azeglio (posti blu a pagamento), col risultato che siccome nel pomeriggio nessuno fa multe tutti i posti bianchi vengono permanentemente occupati da auto senza lettera. Sono certa che qualsiasi lettore converrà che è molto ingiusto e frustrante per chi vive nella zona trovarsi a cercare un parcheggio legale che gli SOTA SELVAGGIA PIAZZA GIOVINE ITALIAspetta di diritto per mezz’ore intere e poi anche camminare un’ulteriore mezz’ora per rientrare a casa. Siamo a questi livelli.
Potrei anch’io unirmi agli incivili che parcheggiano senza mai pensare agli altri o al decoro cittadino, ma credo sia più costruttivo dare voce a noi residenti e cercare una soluzione per creare un po’ d’ordine e civilizzazione.
Invio le foto dell’evidenza della situazione a dir poco angosciante che stiamo vivendo. Le foto diurne sono state scattate lunedì 1° febbraio alle 9 e la situazione era così e anche più congestionata da più di un’ora. Le foto notturne sono state scattate sabato 30 verso mezzanotte.

Alessandra Perissi

Riproduzione riservata ©