Nuova piazza Grande, le opere e le dimenticanze

Mediagallery

Gentile redazione, nuova Piazza Grande, in questi giorni si parla anche delle palme morte o morenti, di aiuole da finire e completare. Un piccolo sguardo anche a dove si passa in fattispecie a quei bei scivoli per permettere il passaggio agevole a chi è diversamente abile. Bene l’abbattimento delle barriere architettoniche, però però, a guardarle sembra proprio che si siano ricordati dopo, dato che son stati fatti con una gettata di catrame o forse perché avevano finito i profilati in cemento. Chissà perché in opere moderne si dimenticano ogni tanto questo piccolo dettaglio per tanti ma enorme per chi ha problemi. Questa mia non è la solita lettera che mette alla berlina una chiamiamola disattenzione, ma è il ricordare che il problema barriere architettoniche esiste, e purtroppo molte volte viene dimenticato anche in ultime opere fatte.

Distinti Saluti
Paolo Mura

Riproduzione riservata ©