“Moby Prince, il ministro Cancellieri si corregga o si dimetta. Cosimi intervenga”

"Quella frase è una ulteriore ferita alle 140 vittime e ai loro cari. Invito il sindaco a farsi promotore nei confronti del ministro perché riveda le proprie imbarazzanti prese di posizione"

Mediagallery

Il consiglio comunale di Livorno esprime stupore e rammarico per la non degna risposta data dal ministro Cancellieri ad una interrogazione parlamentare dell’onorevole Piras. “La frase nessun supplemento di indagine e’ necessario in quanto la vicenda e’ chiusa – commenta Lamberto Giannini consigliere comunale Sel – è una ulteriore ferita alle 140 vittime e ai loro cari, alla città di Livorno ed alla nazione, negare una commissione di inchiesta, nonostante l’impegno encomiabile profuso dal Presidente Grasso, su una vicenda ombrosa e drammatica non e’ rispettoso nei confronti della nostra carta costituzionale. Per questo il consiglio comunale invita il sindaco a farsi promotore nei confronti della ministra perché essa riveda le proprie imbarazzanti prese di posizione e se questo non avvenisse di chiedere al Presidente del Consiglio Letta di rimuovere il ministro Cancellieri dal suo incarico”.

 

 

Riproduzione riservata ©