Mia madre fatta scendere dal bus per il cane

Vorrei segnalare un fatto accaduto il 29 giugno alle 8.07 alla fermata CTt al Corsaro Verde a Miramare. E vorrei fare un applauso a quel bravo autista (continua)

Mediagallery

Vorrei segnalare un fatto accaduto il 29 giugno alle 8.07 alla fermata CTT al Corsaro Verde a Miramare. E vorrei fare un applauso a quel bravo autista che ha fatto scendere mia madre di 80 anni con gravi problemi di salute. La sua colpa? Far salire sul mezzo un cane di 2,5 kg con guinzaglio e con museruola. Il conducente ha stabilito che non c’erano i requisiti minimi per la sicurezza degli altri passeggeri. Sono veramente amareggiato da questi “sceriffi” che non hanno senso civico e rispetto per persone anziane. Onde evitare facili illazioni, allego una foto del cane con tanto di museruola. Non mi aspetto le scuse da parte Ctt ma vorrei perlomeno che richiamassero il proprio autista.

Riproduzione riservata ©

30 commenti

 
  1. # al dolce

    il conducente ha stabilito? un cane di piccola taglia con guinzaglio e museruola come prevede il regolamento e lui fa scendere la signora. per certe razze di piccola taglia non esistono le museruole ,quindi la signora ha usato un laccio come fanno i veterinari.

  2. # stefano59

    L’autista ha fatto bene perché ha rispettato il regolamento. Condivido che ci vorrebbe un po’ più di umanità ma..l’autista ha fatto il suo lavoro..niente da eccepire!

  3. # Marco Romoli

    Secondo le “condizioni di viaggio” pubblicate sul sito della CTT quel cane poteva effettuare il viaggio

  4. # gmagri

    Caspita! Ha più denti in bocca l’autista in questione di quanti ne abbia questo simpatico cagnolino!
    Magari la museruola ci voleva al conducente, cosi forse affluiva più sangue alla testa e ci pensava meglio prima di sparlare a caso.
    Personalmente sono il primo a far rispettare le regole, ma onestamente questo deve anche andare insieme al buon senso e alla corretta contestualizzazione delle norme nelle loro fattispecie.

  5. # roby

    BOICOTTANO IL LORO LAVORO, ASPETTO DI VEDERNE UNO AL TELEFONO MENTRE GUIDA PER FOTOGRAFARLO E DENUNCIARLO, FACCIAMOLO TUTTI, DIAMO PAN PER FOCACCIA

  6. # Michele

    Stefano… Scusa ma sai Leggere??????
    aveva guinzaglio e Musaruola… Allora
    ha fatto Bene???

  7. # Diode

    Guinzaglio museruola ed un cane solo. Cosa vuole di più? La prossima volta signora si porti dietro una comoda gabbia in acciaio con serratura blindata

  8. # Giorgio

    800317709 usi questo numero per fare reclamo, l’autista ha sbagliato e deve pagare, difatti il regolamento non vieta far salire cani di piccola taglia a bordo con guinzaglio e museruola, l’autista dovrebbe rileggersi i regolamenti invece di passare il tempo in sosta con i loro whatsupp!!

  9. # Ilio

    L’autista andrebbe denunciato. …se capire a mia madre di corsa in questura a denunciare. ..gli va bene perché trovano sempre gente che non denuncia. ..

  10. # StefanoL

    Signori utenti (anch’io lo sono) dei bus CTT… vi prego, io per primo, di fotografare (in cuffia alla maledetta privacy) e denunciare i signori autisti che usano il cellulare alla guida e che,è capitato a me alla fermata al ponte de La Rosa, saltando la fermata e dopo averglielo fatto notare si è fermato davanti alla Ferramenta La Rosa senza nemmeno scusarsi!!! … occhio per occhio…

  11. # Anonimus

    Io non sarei sceso dal mezzo e avrei chiamato i carabinieri per denunciare l’autista per interruzione di pubblico servizio.

  12. # frankie

    ROBY hai ragione!! Loro forti con i deboli e noi dobbiamo
    sopportarli anche quando guidano con una mano perché
    stanno telefonando!

  13. # Perplesso sempre di più !!

    DA DENUNCIARLO !

  14. # Stefania

    Io non mi muovevo e chiamavo la polizia..perché non si può far scendere una signora con un cagnolino così piccolo..

  15. # elena meniconi

    il cane poteva viaggare tranquillamente. L’autista ha comesso un abuso di potere e va denunciato

  16. # tinocoreanospezza

    Basta cani! Fuori i cani da Livorno!

  17. # flavio

    SCUSATE MA DEVE PENSARCI IL CITTADINO A FOTOGRAFARE I COMPORTAMENTI RITENUTI ILLECITI DEGLI AUTISTI?? MA NON CI SONO I DUE FRATELLINI “IL GATTO E LA VOLPE” CHE POTREBBERO FARLO INVECE DI PENSARE SOLO A FARE LE MULTE A CHI E’ SENZA BIGLIETTO? COSI SEMBRA UNA COSA A MIO AVVISO FATTA MEGLIO PIU’ AUTOREVOLE ED ATTENDIBILE.

  18. # aldo

    E POTEVA MANCARE QUESTO COMMENTO?

  19. # anita

    Se non ci sono altri animali, i cani possono viaggiare sull’autobus…quelli piccoli in braccio con guinzaglio e museruola, quelli più grandi, oltre a guinzaglio e museruola, con il biglietto pagato…l’autista non sa le regole o è cattivo?

  20. # lorena

    Ma chi e’ il fenomeno che esordisce con …basta cani via da livorno….e’ capace pure du argomentare il suo sfogo? Attendo

  21. # masmas

    Non mi pare più fenomeno, onestamente, di quelli che in tutti gli altri commenti dipingono dei lavoratori quasi come dei delinquenti.
    C’è un livello di idiozia, in quasi tutti questi commenti, quantomeno inquietante.
    Buonanotte.
    In tutti i sensi.

  22. # jhonnystecchino

    Sono un autista cttnord e sono molto dispiaciuto per quello che è accaduto alla signora. Certi comportamenti non riuscirò mai a capirli….

  23. # Carlo Alberto Alderighi

    Art. 5. – Trasporto animali (*)
    1. I cani e gli altri animali da compagnia di piccola taglia possono viaggiare gratuitamente, portati in braccio o dentro gabbiette o contenitori protetti le cui dimensioni siano inferiori a cm 55x40x20 (limite previsto per gli oggetti trasportabili senza il titolo di viaggio); i cani di taglia maggiore possono accedere, a pagamento.

    2. I cani trasportati devono essere sempre muniti di museruola e guinzaglio.

    3. Ogni passeggero può accompagnare un solo animale.

    4. Gli animali non devono ingombrare gli accessi e le uscite del mezzo e non possono occupare posti a sedere.

    5. Se l’animale insudicia, deteriora la vettura, o provoca in qualunque modo un danno alle persone ed alle cose, il proprietario o detentore a qualsiasi titolo è tenuto al risarcimento del danno.

    6. Sui mezzi pubblici non possono essere trasportati animali appartenenti a specie selvatiche di comprovata pericolosità.

    7. I cani-guida che accompagnano i passeggeri non vedenti possono salire liberamente e gratuitamente sui mezzi
    aziendali.

    8. Il personale di guida non può impedire l’accesso al servizio o allontanare i passeggeri dal mezzo. Per motivi di sicurezza allerta la centrale operativa Atc per richiedere l’intervento delle Forze dell’Ordine.

    (*) Per servizi speciali, fuori linea, di noleggio, e di granturismo permanenti o stagionali potranno essere definite da ATC regole specifiche in relazione alle caratteristiche particolari del viaggio.
    Questa è la legge, nemici degli animali rassegnatevi!

  24. # marcovaglini

    Sì va be’ andiamo tutti con i Dobermann e Rottwail sul Bus sai che festa.
    L’autista ha sbagliato perché serve buon senso anche nell’applicazione dei regolamenti e in più perché la signora è anziana , però a parte qualche eccezione come questa è giusto non trasportare animali in genere.

  25. # max46

    A volte prima di scrivere sarebbe opportuno documentarsi

  26. # Deborah

    Ti devi vergognare e la società’ deve prendere provvedimenti contro gente come te

  27. # Lorenzo

    Regolamento che tu non conosci. I cani possono andare ovunque.

  28. # margherita

    assolutamente NO non ha fatto il suo dovere e se fosse capitato a me (come mi è successo anni fa) mi sarei rifiutata e avrei chiamato i suoi superiori e i vigili urbani!! Per la cronaca quando capitò a me il conducente è stato sospeso dal servizio per un mese!!!

  29. # gio

    con le cuffiette molti stanno anche quando guidano, saltando fermate, e quando sono alterati rischiano in continuazione. l’azienda è assente per quanto riguarda la tutela dell’utente e contribuente! mi auspico che dopo questa ennesima cattiveria si passi a riformare personale che vanta solo diritti e a volte sciopera senza avvertire . per eventuali osservazioni contrarie, ci sono testimonianze di miei colleghi pronti a farsi valere in un eventuale contenzioso

I commenti sono chiusi.