L’appello di Andrea Raspanti (Bl): mamma, nonna… non votate per il Pd

Mediagallery

Ecco l’appello inviato da Andrea Raspanti (candidato sindaco di Buongiorno Livorno) e che lo stesso Raspanti porterà personalmente nei centri anziani, negli spazi ricreativi, nelle case di riposo a partire dalla prossima settimana.

L’appello di Andrea Raspanti, candidato di Buongiorno Livorno
Rivolgo un appello, da trentenne, a tutti coloro che hanno l’età per essere i miei genitori o i miei nonni. Un appello accorato per il cambiamento. Per un patto tra generazioni, in nome dei valori che voi, genitori e nonni, ci avete trasmesso e avete contribuito ad affermare. Un patto in nome del futuro, per una città in cui i giovani e le giovani possano progettare la loro vita e in cui i loro genitori e i loro nonni possano vivere una terza età dignitosa, sgravata di tarli e preoccupazioni per le sorti dei loro ragazzi, sicuri e protetti da una rete di assistenza e di servizi che dei giovani, com’è evidente, non può fare a meno. Perché senza i giovani, chi si occuperà degli anziani? Forse non tutti avete il polso del numero esorbitante di coetanei e amici che ognuno dei vostri figli o nipoti ha visto partire per altre città o paesi in questi anni. Forse a partire sono stati proprio loro, i figli e i nipoti vostri. Per cercare opportunità, stimoli, risposte che qui si fanno troppo a lungo aspettare. L’esito di questa ricerca è sotto gli occhi di tutti: Livorno si sta svuotando. Si sta impoverendo. Dobbiamo a tutti i costi invertire questa tendenza, ed è in nome di questa esigenza inderogabile che vi chiediamo di unire le vostre forze alle nostre, e di approfittare della prossima scadenza elettorale per realizzare il cambiamento di cui Livorno ha bisogno urgente e prioritario. I vostri bisogni sono i nostri bisogni, le vostre speranze sono le nostre. Dateci l’opportunità di migliorare la città dove vogliamo vivere. Per il bene di tutti.

Riproduzione riservata ©