Io, 10 anni in call center, e ora? Scriverei al Papa…

Mediagallery

Salve mi chiamo Barbara e ho lavorato per 10 anni in un call center, sembra la tipica frase per fare outing… ex Telegate, ora People Care e domani?? (Leggi qui del nuovo incontro a Roma il 18 giugno). Del futuro non v’è certezza.. Vorrei essere a fare presidio con i miei colleghi, ma putroppo per gravi problemi di salute non posso esserci, non posso però essere insensibile a tal punto da non sentire e raccogliere le loro urla di dolore, mi spezzano il cuore. Persone con le quali fino a ieri lavoravo a stretto contatto..loro erano diventati la mia droga, ora senza la mia “dose quotidiana” mi sento in astinenza.. sto male! Le risate, i battibecchi, gli scandali..ora sento dolo SILENZIO, che pesa come un macigno. Non penso che molti amassero questo lavoro, per chi come me aveva il sogno nel cassetto di poter sfruttare la propria laurea, ma comunque ci permetteva almeno di avere una famiglia. Già la famiglia, ma questa non dovrebbe essere la base della nostra società? Scriverei anche al Papa per farmi spiegare allora perchè tutto questo è successo. Leggi inesistenti o assurde, mai cambiate, nonostante avessimo fatto sentire le nostre voci per avvertire che qualcosa non andava e ora? Si chiude la stalla quando i buoi sono già scappati.. con il doppio dispendio di energie e di soldi..sarebbe bastato che qualcuno ci avesse ascoltato…
Siamo in mano a imprenditori. Imprenditori? Io li chiamerei distruttori, figli di una loro economia improntata solo sul guadagno e fine a se stessa che non costruisce niente. E così People Care è andata a farsi benedire..hanno guadagnato quanto hanno voluto e ora arrivederci e grazie .. fregandosene se dietro quella “miseria” , per voi, di 700 euro al mese c’erano famiglie e sogni! Arrivederci e grazie .. questo è il succo..ma come si fa a tollerare comportamenti del genere?? Anche deontologicamente parlando, ma non vi sentite un pò una schifezza??? Una azienda chiude per tanti motivi, non c’è lavoro, c’è crisi…ma noi?? Qualcuno mi sa dare uno straccio di spiegazione? Noi operatori ora siamo tutti col c… per terra, ma perchè? Sono rabbiosa e piango disperazione per la situazione che stiamo vivendo, sembra fantascienza. Il mio compito di madre è educare nel miglior modo possibile i miei figlie e insegnargli a vivere, ma di tutto questo quando mia figlia mi chiederà perchè cosa le dovrò dire?

Barbara Pellegrini

Riproduzione riservata ©