“In bici a Tirrenia? Condannati a morte. Costretti a scavalcare il muro”

Mediagallery

Alcune settimane fa un nostro lettore ci aveva scritto per segnalarci che il passaggio a livello in via Leonardo da Vinci era stato chiuso. (clicca sul link in fondo all’articolo per vedere il video) con conseguenti disagi in particolare per ciclisti costretti a raggiungere Tirrenia passando dalla Fi-Pi-Li. Sono passati oltre 6 mesi e il nostro lettore fa presente che ancora niente è cambiato, il passaggio a livello continua a essere chiuso. “Alcuni ciclisti per non percorre la parte da Calambrone verso Livorno – scrive – si arrampicano sui muretti messi dal Comune con la bici pur di non fare quel tratto. Ho detto tutto”.

Ecco la lettera integrale che ha scritto nuovamente il nostro lettore – Il giorno 31 ottobre 2013 il Comune di Livorno e Rete Ferroviaria Italiana (RFI) hanno chiuso il  passaggio a livello tra via Leonardo e via Jacoponi, zona porto  industriale. La chiusura di tale passaggio a livello ha di fatto sbarrato l’unica  via per raggiungere Tirrenia, Calambrone e la zona portuale. L’altra via percorribile per raggiungere Tirrenia – Calambrone è la FI -PI – LI dove vi è, come da codice della strada, il divieto di  transito per ciclisti e ciclomotori di piccola cilindrata. Il comune di Livorno deve risolvere al più presto la situazione  perché, con l’arrivo dell’estate, molti giovani andranno al mare in  bici o scooter e tecnicamente non potranno raggiungere Tirrenia perché  potrebbero essere multati o al peggio essere investiti dai camion. Questo video mostra il pericoloso percorso che fanno giornalmente i  ciclisti per raggiungere Tirrenia. Il Comune di Livorno e Rete Ferroviaria Italiana  hanno di  fatto bloccato l’unico accesso disponibile togliendo ai cittadini la  libertà di scelta del mezzo di trasporto con cui muoversi. Andare a  Tirrenia o zona del porto non è più possibile. Sono passati oltre 6 mesi e ancora nulla è cambiato, alcuni ciclisti per non percorre la parte da Calambrone – Livorno (presente nel video)  si arrampicano sui muretti messi dal comune con la bici pur di non fare  quel tratto. Ho detto tutto. Cosa aspetta il comune a riaprire il passaggio a livello? Ah si, bisogna aspettare che qualcuno muoia. Invito quindi tutti i ciclisti a fare una richiesta formale al Comune per la riapertura del passaggio a livello, l’indirizzo dove mandare tale richiesta è [email protected]

Lettera firmata

Riproduzione riservata ©