Coop aperte il 25 aprile? Cgil: “Festeggiamo in piazza la ricorrenza”

Mediagallery

Il 25 aprile, di cui quest’anno ricorre il settantesimo anniversario, è un valore per la categoria Filcams come per tutta la Cgil e crediamo che l’acceso dibattito cittadino in merito sia positivo e un sintomo che la ricorrenza gode ancora di ottima salute.

In merito alla polemica che si è scatenata sull’apertura della UniCoop Tirreno, interviene ufficialmente il segretario generale della Filcams Cgil, Franco Franceschini, per puntualizzare la posizione della categoria “Abbiamo sempre contestato l’apertura dei negozi in occasione del 25 aprile e del primo maggio, anche scioperando – chiarisce – per quanto ci riguarda la scelta dell’apertura pone la Coop Tirreno alla stregua di tutte le altre catene di grande distribuzione, facendo venir meno il tratto sociale che l’ha sempre contraddistinta”

La base fondamentale dell’apertura è che i dipendenti non siano costretti a lavorare “Dobbiamo garantire che sia rispettata la libertà dei lavoratori, soprattutto di coloro che sceglieranno di onorare il 25 aprile  – sottolinea Franceschini – per questo abbiamo richiesto che al lavoro si vada solo e soltanto su base volontaria e i nostri delegati vigileranno  affinché ciò avvenga”.
La categoria, naturalmente, condivide il valore del 25 Aprile e le parole dell’Anpi sul rimandare acquisto di patate e cipolle. “Condividiamo il valore della memoria e saremo con l’Anpi durante la celebrazione della ricorrenza – conclude Franceschini – ci auguriamo che siano molte di più le persone in piazza a festeggiare con noi il 25 aprile, di quelle che si recheranno a fare la spesa per una scampagnata”.

Franco Franceschini

Segretario Generale Filcams CGIL provincia di Livorno

Riproduzione riservata ©