I commercianti: “Bene la Tari suddivisa al 50%”

Mediagallery

Le scriventi associazioni, in relazione alla delibera del Comune di Livorno che porta la distribuzione della tari in 50% per le utenze domestiche ed il 50% per le utenze non domestiche, esprimono viva soddisfazione interpretando questo segnale (che comunque rappresenta una diminuzione di oneri per le imprese di circa 585.000 euro) come una inversione di tendenza rispetto al trend degli ultimi anni. Il lavoro delle associazioni di categoria, che da mesi combattono su questo tema, ha iniziato a dare una parte dei risultati sperati. La questione tari ovviamente per le associazioni non si esaurisce qui, passo successivo e rapido dovrà essere l’apertura di un tavolo permanente di confronto per la revisione dei coefficienti relativi ad ogni singola categoria. Confcommercio e Confesercenti invitano gli operatori economici a prendere contatti con le associazioni al fine di predisporre uno schema di revisione delle tariffe da presentare all’amministrazione comunale.  Il risultato dell’equiparazione delle percentuali e’ la dimostrazione che solo attaverso un percorso articolato e di rappresentanza è possibile giungere a risultati concreti.

Confcommercio e Confesercenti Livorno

Riproduzione riservata ©