Cna: 730, boom di richieste di aiuto

Mediagallery

Semplificare la “non semplificazione”: in questo gioco di parole l’azione che sta portando avanti il Caf Cna a vantaggio di quella stragrande maggioranza di cittadini, di cui molti anziani, che non sono in grado di scaricare da soli il 730/2015 precompilato, o che hanno da integrarlo con ulteriori dati e poi inviarlo telematicamente.
A partire dalla prossima dichiarazione dei redditi, infatti il modello 730 sarà parzialmente predisposto dall’Agenzia delle Entrate e messo a disposizione del cittadino in via telematica, con una procedura che però risulta ancora ostica ai più, con il pericolo di compiere errori che aumenta per chi deve integrare i dati ad esempio con varie deduzioni; un percorso che soprattutto negli anziani sta generando più preoccupazione che semplificazione.
In vista della data del 15 aprile, in cui i 730 precompilati saranno disponibili in rete, già diverse centinaia di persone hanno quindi conferito al Caf Cna di via Martin Luther King 21, la propria delega a compiere tutte le operazioni necessarie per lo scarico, il completamento e la presentazione della dichiarazione dei redditi: il modello 730 precompilato nel 2015 conterrà infatti solo alcuni dati, mentre ne mancheranno altri come ad esempio le spese sanitarie, le spese per le ristrutturazioni edilizie, quelle per il risparmio energetico ed altre ancora senza le quali la dichiarazione sarebbe incompleta. Il cittadino pertanto avrà la necessità di integrare il 730 con tutte le informazioni mancanti prima del successivo invio telematico all’Agenzia delle Entrate.
Il CAF Cna è aperto a tutti i cittadini: gli interessati possono rivolgersi presso gli uffici, muniti del documento d’identità in corso di validità, per firmare la delega predisposta ed ottenere così un appuntamento per la compilazione del 730 con l’assistenza di un esperto. Per informazioni è anche attivo un numero verde gratuito 800.46.54.53.

Riproduzione riservata ©