Caritas: bar, panifici, negozi, ecco chi ci sostiene. Grazie

Mediagallery

Inutile girarci attorno, continuiamo a vivere in un periodo di crisi economica che, negli ultimi mesi, ha stretto la sua morsa facendo aumentare, rispetto all’anno passato, il numero di assistiti Caritas e il numero di assistiti delle varie parrocchie della provincia di Livorno. Purtroppo, nonostante questa situazione e nonostante che il Parlamento Europeo abbia dichiarato il 2014 “Anno della lotta allo spreco alimentare”, ancora poco si è fatto su questo fronte. Tuttavia, nella nostra realtà territoriale, alcune aziende e singoli commercianti hanno sostenuto la Fondazione Caritas Onlus Livorno donando quotidianamente i loro generi alimentari invenduti. Dopo ormai un anno di collaborazione pare doveroso ringraziarli per quello che hanno fatto durante questo tempo trascorso assieme. Ringraziamo quindi il “Panificio Domenici” e il “Panificio Ferrara” per le loro donazioni quotidiane di pane. I bar: Sunrise, Tre’s Jolie Cafè, Cafè Modì, Il Rotino e Baracchina Bianca per le loro donazioni di pezzi dolci e salati. Anche il Mercato Centrale ha contribuito, con i negozi 2, 50, 58 e i banchi 2, 39, 101, 128, 130, 139, 144, 150, 158, 205, 212 con donazioni di carne e salumi. La Cooperativa 8 Marzo ci ha inviato i pasti non consumati delle sue mense. Infine ringraziamo Unicoop Tirreno per le sue donazioni quotidiane di generi alimentari invenduti dell’ ipermercato “Ipercoop Fonti Del Corallo”e della Coop di via Mastacchi.
Tutte queste donazioni sono state rese possibili dalla legge 155 del 25 giugno 2003, meglio conosciuta come Legge del Buon Samaritano. La suddetta legge, equiparando il beneficiario Onlus della donazione al consumatore finale, solleva il donatore da ogni responsabilità sui prodotti donati. Evitare lo spreco alimentare diventa quindi un modo per costruire una rete di sostegno alimentare ai più bisognosi, specialmente se ad essa aderiscono molte delle grandi e piccole realtà del territorio. C’è anche un piccolo vantaggio ai donatori in quanto possono ottenere degli sgravi, in sede fiscale, sulla merce donata ed evitare costi di smaltimento. È  proprio vero: donare fa bene a chi riceve e a chi dona.

 Fondazione Caritas onlus

Riproduzione riservata ©