Bloccati con la barca davanti al ponte mobile

Mediagallery

Scrivo per rendere noto ciò che è accaduto la sera del 12 luglio al rientro all’ormeggio con la nostra imbarcazione. Siamo arrivati dinanzi al nuovo ponte mobile recentemente inaugurato alla Fortezza Vecchia, erano le ore 22:38 ed era chiuso e nessun guardiano presidiava alche’ abbiamo contattato la Capitaneria di Porto che, dichiarando che non era di loro competenza, suggerisce di chiamare la Polizia Municipale che a loro volta non ci hanno saputo dare informazioni in merito (solo più tardi, una volta a casa mi hanno ricontattata). Nel frattempo sono sopraggiunte altre tre imbarcazioni di cui una a vela per cui abbiamo tutti insieme emesso un suono continuo col segnale acustico delle barche con la speranza che qualcuno si facesse vivo ma niente. Solo alle ore 23:01 il guardiano si è apprestato ad aprire il ponte. Al passaggio gli abbiamo fatto presente che l‘indicazione degli orari del ponte per chi esce/entra nei fossi è di piccole dimensioni e non visibile perché apposto sulla parte mobile del ponte. Inoltre il semaforo presente al ponte girevole della Capitaneria di Porto che dovrebbe segnalare la chiusura del ponte mobile per far si che le imbarcazioni non stazionino nel canale, era SPENTO! Il guardiano peraltro ha pure contestato le nostre rimostranze asserendo che il Comune era informato di ciò. Vorrei tanto capire con quale criterio si possa bloccare la navigazione di un canale, senza pensare di mettere a disposizione un canale di comunicazione via radio così come previsto per il ponte girevole. Non si può stazionare così per 22 minuti. Se ci fosse stato vento e/o corrente sarebbe stato ancora più difficoltoso per non parlare del fatto che in caso di emergenza si sarebbe perso tempo prezioso ….quantomeno il guardiano dovrebbe stare in seduta stante li!

Enrico Federigi

Riproduzione riservata ©