Autobus e funicolare fermi a Pasqua

Mediagallery

Il 4 aprile mattina prendevo il mio solito bus per andare a lavoro, sentendo un controllore che dialogava con un utente ho capito che il giorno di Pasqua i bus non circolano (dall’azienda di trasporto confermano che gli autobus da tre anni non circolano a pasqua, né capodanno e Natale, ndr). Con sincerità non riesco a capire come sia possibile che in Italia in un paese civile, in una città che cerca di professarsi moderna sia possibile una cosa del genere. Mentre in tutte le città del mondo si cerca di incentivare il trasporto pubblico a Livorno si fermano i bus per Pasqua. Per non parlare del fatto che dopo le otto e mezza non circola più niente. Obbligando chi non è dotato di mezzo proprio a rimanere a casa o a trovare passaggi, taxi ecc ecc.
Non penso che sia una cosa tollerabile nel 2015 che una ditta di trasporto pubblico possa tenere fermi i suoi mezzi in un giorno di festa, forse invece di comperare tutti quei bellissimi nuovi bus avrebbe dovuto pensare a trovare i fondi per pagare gli autisti nel giorno di Pasqua. Intanto il Comune progetta di chiudere i parcheggi davanti al Comune e di mettere a pagamento le aree di sosta davanti ai cimiteri comunali. Mi sembra che la carenza di mezzi pubblici, le giornate di “fermo” e le iniziative del comune siano un po’ in contraddizione.

Lettera firmata

Funicolare ferma – Volevo solo polemizzare che oggi giorno di Pasqua la funicolare di Montenero è chiusa!!! E’ giusto così?? Come mai i servizi sono sempre più disastrati? Credo inutile comprare autobus nuovi se poi non sono capaci di offrire un servizio decente ai cittadini!!!

Valentina Cristiano

Riproduzione riservata ©